Quando l’intervistatore chiede “Perché sei il miglior candidato per questa posizione?”, cerca un paio di cose: vuole una risposta diretta e sicura. Inoltre, vuole vedere la prova che comprendi il suo lavoro e che possiedi competenze rilevanti che ti aiuteranno ad avere successo nel ruolo.

In questo articolo ti spiegherò come rispondere a questa domanda: cosa dire, cosa NON dire ed esempi di risposte parola per parola, in modo che tu sia sicuro di te e pronto a rispondere al tuo prossimo colloquio di lavoro.

Cominciamo…

Come rispondere alla domanda “Perché sei la persona migliore per la posizione?”

1. Conosci il lavoro e l’azienda

In primo luogo, non puoi dare una buona risposta senza sapere cosa comporta il lavoro e cosa fa l’azienda. Quindi studia la descrizione del lavoro. Quali sono le principali competenze richieste o desiderate? Quali sono i compiti/attività principali che svolgerai in questo ruolo? È questo l’aspetto più importante per loro e per il quale devi essere in grado di dimostrare di essere pronto. In seguito, fai qualche ricerca online sull’azienda. Come guadagnano? Chi sono i loro utenti/clienti? Qual è il loro obiettivo/missione generale?

In questo modo sarai in grado di rispondere molto meglio a domande come: “Perché sei il miglior candidato per il lavoro?”.

E nel caso in cui non fossi ancora convinto dell’importanza di questa fase, ti aiuterà anche a rispondere a una serie di altre domande, tra cui:

Quindi non saltare mai questo passaggio!

2. Evidenzia i modi unici in cui sarai in grado di contribuire al ruolo

Cerca poi di individuare le sovrapposizioni tra il tuo background e le loro esigenze. Esamina i tuoi lavori recenti, la tua formazione e tutto ciò che porti in tavola. Considera tutto dal loro punto di vista. Che cosa troverebbero loro di più utile o di più pratico, in base alla loro azienda e all’annuncio di lavoro? È su questo che devi attirare la loro attenzione quando ti chiederanno perché sei il miglior candidato durante il colloquio.

3. Limita la risposta a 60 secondi o meno

È meglio scegliere una o due aree chiave in cui pensi di poter dare il massimo contributo in questo ruolo. Quindi sii strategico nella risposta e scegli ciò che ritieni più interessante da raccontare. Il modo migliore per stabilirlo è basarsi sulla descrizione delle mansioni. Cosa hanno menzionato per prima cosa? Che cosa hanno menzionato più spesso? È questo l’aspetto a cui tengono di più e per il quale hanno bisogno di aiuto. Quindi, se riesci ad affrontare una o due di queste aree principali, avrai un’ottima risposta a questa domanda.

4. Esercitati a rispondere a casa

Per essere sicuri di sé ed evitare errori, è consigliabile esercitarsi a casa prima del colloquio. Non è necessario imparare una risposta parola per parola, anzi, ti consiglio di non farlo. Se non memorizzi parola per parola, suonerai più naturale. Tuttavia, dovresti rivedere la tua risposta un paio di volte per assicurarti di aver centrato le idee chiave di cui vuoi parlare quando ti chiederanno: “Perché sei la persona migliore per questo lavoro?”. Assicurati che la risposta sia chiara, diretta e concisa (consiglio 60 secondi o meno). Il mio modo preferito per esercitarmi è quello di registrarmi mentre parlo con lo smartphone (ogni smartphone dovrebbe avere un’applicazione di registrazione vocale). Quindi ascolta la tua voce e apporta le dovute modifiche.

5. Concludi con una domanda

Per distinguerti ulteriormente, puoi concludere la tua risposta con una domanda rivolta a loro. Ad esempio, potresti concludere dicendo, “Cosa avete visto nel mio background che vi ha spinti a invitarmi al colloquio? La mia analisi era corretta in termini di ciò che state cercando in questo ruolo?” Oppure potresti dire, “Ho ragione nel pensare che le vostre priorità per questo ruolo siano ___ e ____? È l’impressione che ho tratto dalla descrizione del lavoro”.

Vedrai questa tattica utilizzata nelle risposte di esempio complete che leggerai nella prossima sezione.

Questo non è obbligatorio al 100%, ma è un ottimo modo per trasformare il colloquio in una conversazione bilaterale e distinguersi dalla maggior parte delle persone in cerca di lavoro, che si limitano a rispondere a ogni domanda e poi aspettano la successiva (non è un approccio di grande effetto).

Esempi di risposte a “perché sei il miglior candidato per il lavoro”

Vediamo quindi due esempi di risposte per capire come potresti rispondere alle domande sul perché sei la persona migliore per il lavoro.

Esempio di risposta n.1:

“Ho notato che la descrizione del lavoro enfatizza la necessità di una persona in grado di lavorare sotto pressione e di gestire molti account allo stesso tempo. Sembra che l’organizzazione e il multi-tasking siano fondamentali. Nel mio ultimo ruolo, gestivo una media di 20 clienti al mese, rispondendo a 10-50 e-mail e messaggi vocali al giorno, quindi mi sento a mio agio nel gestire un ruolo ad alto volume e ad alta pressione come questo. Cosa ha notato nel mio background che l’ha spinta a invitarmi al colloquio? La mia analisi era corretta in termini di ciò che cerca in questo ruolo?”

Esempio di risposta n. 2:

“Credo di essere il candidato migliore per questa posizione perché ho un’esperienza diretta in molte aree menzionate nella descrizione del lavoro, tra cui il servizio clienti e la leadership di progetto. Inoltre, sono appassionato dell’industria del software. È un settore in cui volevo entrare da quando ho iniziato la mia carriera, quindi sono anche molto motivato ed entusiasta di svolgere questo lavoro per la vostra azienda. Ho ragione nel pensare che le vostre priorità per questo ruolo siano trovare qualcuno che possa aiutare il vostro team di assistenza clienti e anche gestire alcuni progetti per i vostri clienti e committenti? Questa è l’impressione che ho tratto dalla descrizione del lavoro”.

Potresti anche dare un tocco di personalità alla tua risposta

Ecco un altro esempio. Immagina di sostenere un colloquio per una posizione presso Starbucks (sia che si tratti di una posizione all’interno del negozio o di un ruolo in azienda/ufficio). Quando ti chiederanno perché sei la persona migliore da assumere, potresti rispondere in questo modo:

“Vivo praticamente di Starbucks e da due anni non ne faccio a meno. Quindi, oltre a portare con me le competenze specifiche richieste nella descrizione del lavoro, come l’esperienza nel servizio clienti e la capacità di supervisionare un team, non troverete nessuno così entusiasta e appassionato del marchio come me”.

Questo esempio di risposta mostra molta più personalità e racconta qualcosa di te al di fuori del lavoro. In alcuni casi, questo va bene.

Ma se non hai una passione specifica e un entusiasmo per il marchio o il settore del datore di lavoro, non fingere. Usa uno dei formati di risposta più “standard” degli esempi della sezione precedente.

Per concludere

La domanda “Perché sei la persona migliore per questa posizione?” non è trabocchetto, ma è una domanda di colloquio che mette in crisi molte persone. Anche se non puoi sapere cosa portano gli altri candidati, puoi distinguerti dimostrando di aver fatto ricerche sul lavoro e sull’azienda e mettendo in evidenza le competenze/esperienze specifiche del tuo background che ti aiuteranno a entrare nel loro lavoro e ad avere successo.

Infine, concludi la tua risposta con una domanda rivolta a loro e potrai trasformare il colloquio in una conversazione a distanza per mostrare sicurezza e far sì che ti vedano più come un collega (e quindi come qualcuno che dovrebbero assumere!).

Risorse correlate:


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.