Quando i datori di lavoro ti chiedono di descrivere il tuo stile di lavoro in un colloquio, ti mettono alla prova per alcuni fattori chiave. Ci sono parole che è bene usare, ma altre che non si devono assolutamente usare.

In questo articolo, quindi, condividerò i modi migliori per descrivere il tuo stile di lavoro in un colloquio con risposte di esempio, in modo da impressionare l’intervistatore e ottenere il lavoro.

Perché i responsabili delle assunzioni pongono domande al colloquio sullo stile di lavoro

Il responsabile delle assunzioni cerca alcune cose fondamentali quando ti chiede di descrivere il tuo stile di lavoro. Per prima cosa, vuole vedere come ti integrerai nel team esistente e nella cultura aziendale. Il responsabile delle assunzioni è il tuo potenziale futuro capo, quindi vuole sapere se anche lui andrà d’accordo con te.

Poi, è ansioso di vedere la tua etica lavorativa e il tuo atteggiamento in generale. Ti sembra di essere in grado di accettare feedback, ascoltare istruzioni e mantenere la calma sotto pressione? Questi sono esempi di caratteristiche che i datori di lavoro vogliono vedere quando chiedono informazioni sul tuo stile di lavoro.

Nella prossima sezione, condividerò il modo migliore per rispondere alla domanda del colloquio, oltre a un lungo elenco di parole d’effetto che potrai utilizzare.

Come descrivere il proprio stile di lavoro: fornire una risposta efficace

Il modo migliore per descrivere il tuo stile di lavoro è scegliere due o tre qualità da menzionare e poi spiegare, con un esempio o un’ulteriore spiegazione, perché hai scelto quelle parole. Mantieni la risposta a questa domanda al di sotto di un minuto e considera anche il tipo di lavoro per cui stai facendo il colloquio, in modo da mettere in evidenza le tue qualità più rilevanti.

Il passo più importante è scegliere le competenze che corrispondono a ciò che il lavoro richiede. Perché l’intervistatore pensa: “Questa persona ha le competenze necessarie per avere successo nel lavoro per cui sto assumendo?”.

Questo è sempre il suo obiettivo durante il colloquio di lavoro. Quindi, se la posizione richiede di lavorare da soli, dimostra di essere in grado di farlo. Se dovrai lavorare in un ambiente frenetico e interagire spesso con gli altri, parla della tua capacità di farlo. Se possibile, metti in evidenza i risultati specifici ottenuti nel tuo lavoro passato e condividi una descrizione generale del tuo stile di lavoro. Vedrai a breve come nelle risposte di esempio che arriveranno più avanti in questo articolo. Per rispondere a questa domanda puoi indicare anche aree specifiche di esperienza nel tuo curriculum. Prendi in considerazione l’idea di parlare di un progetto correlato o di un grande risultato ottenuto per un precedente datore di lavoro che è presente nel tuo curriculum.

Vediamo quindi alcune parole utili da incorporare nella risposta per fare colpo e mostrare ai responsabili delle assunzioni che possiedi le caratteristiche che vogliono vedere.

21 esempi di stile di lavoro: parole da usare per descrivere il proprio stile di lavoro

  • Adattabile
  • Orientato alla visione d’insieme
  • Addestrabile
  • Collaborativo
  • Fiducioso
  • Coerente
  • Creativo
  • Orientato al dettaglio
  • Determinato
  • Diligente
  • Flessibile
  • Attento
  • Comunicatore efficace
  • Onesto
  • Indipendente
  • Motivato
  • Aperto al feedback
  • Organizzato
  • Affidabile
  • Orientato al team
  • Trasparente

Ci sono molte altre parole che puoi usare per descrivere il tuo stile di lavoro in un colloquio, ma queste suonano tutte professionali e di grande effetto e dovrebbero fornirti un ottimo punto di partenza per pianificare e mettere in pratica la tua risposta.

Ti consiglio di citare due di queste parole, non solo una, nella tua risposta. Tuttavia, va bene scegliere una singola parola se sei in grado di sostenerla con esempi e prove solide di come hai usato questa determinata caratteristica per ottenere ottimi risultati nel corso della tua carriera.

Vediamo ora alcuni esempi di domande e risposte per i colloqui, in modo da capire come deve suonare una risposta eccellente.

Descrivi il tuo stile di lavoro: esempi di risposte

Esempio di risposta n.1 (neolaureato/livello iniziale):

Sono un forte comunicatore e sono orgoglioso della mia onestà. All’università ho guidato diversi club e progetti di gruppo in cui ho avuto la possibilità di sviluppare le mie capacità di comunicazione, compreso il parlare in pubblico. E sono sempre chiaro e diretto nella comunicazione. Sono orgoglioso di essere onesto e trasparente nel mio lavoro. Ho visto nella descrizione del lavoro che questa posizione può guidare alcuni comitati e riunioni, quindi questo è un dettaglio della vostra organizzazione che mi ha attirato e mi ha fatto pensare che sarei stato in grado di mettere le mie capacità di comunicazione a buon uso.

Esempio di risposta n.2 (candidato con esperienza):

Descriverei il mio stile di lavoro come flessibile e adattabile. Sono in grado di lavorare in modo indipendente ma anche in una struttura più orientata al lavoro di squadra. Nel mio attuale lavoro, ad esempio, ho collaborato con fino a 15 persone su alcuni progetti. Sono anche in grado di reagire a sfide e cambiamenti inaspettati, rimanendo concentrato ed efficiente. Nel mio ultimo ruolo, abbiamo affrontato una serie di problemi inaspettati con i progetti dei clienti e, anche se può essere stressante, mi piace attraversare queste sfide inaspettate. Non mi fanno perdere la testa e non mi fanno venire il panico.

Esempio di risposta n.3 (manager/dirigente):

Come manager, il mio stile di leadership e di lavoro è trasparente e coerente. Cerco di trattare ogni membro del team in modo equo e paritario. Questo mi ha aiutato a guadagnare la fiducia dei team precedenti e a far crescere il mio team di vendita nella mia ultima posizione fino a farlo diventare il gruppo più performante tra i 12 team di vendita dell’azienda. Quando qualcuno lavora per me, sa cosa aspettarsi e sa che lo tratterò in modo equo e onesto. Ho scoperto che le persone non solo preferiscono lavorare in questo tipo di situazione, ma danno anche il meglio di sé quando vengono trattate in questo modo.

Adatta la risposta al colloquio al lavoro che stai discutendo

Quando rispondi a una domanda di colloquio aperta come “Puoi descrivere il tuo stile di lavoro?”, è meglio concentrarsi sulle competenze necessarie nell’ambiente di lavoro del potenziale datore. Se un lavoro prevede solo un’attività individuale, non è molto utile dire di essere un giocatore di squadra, ad esempio. Le migliori qualità da menzionare sono sempre quelle che ti aiuteranno a svolgere questo nuovo lavoro. Ma come si fa a prevedere con precisione ciò che l’azienda apprezza di più? Per dare una risposta eccellente e sapere cosa l’azienda voglia sentirsi dire, esamina attentamente la descrizione del lavoro. Pensa a come il tuo stile di lavoro personale si allinea con le mansioni e le competenze richieste dal datore di lavoro e, nella tua risposta, parla delle aree di sovrapposizione/somiglianza.

È un buon approccio per rispondere alle domande dei colloqui in generale. Considera anche tutto ciò che hai appreso sul ruolo in occasione di precedenti colloqui con l’azienda. Quindi modifica la tua risposta per dimostrare che sei adatto a questo preciso lavoro. Non limitarti a copiare una delle risposte di esempio qui sopra senza considerare il lavoro.

Argomenti generali da menzionare quando si descrive il proprio stile di lavoro

Puoi citare una o più delle seguenti idee/argomenti generali mentre parli del tuo stile di lavoro durante il colloquio:

  • Capacità di rispettare scadenze ravvicinate
  • Capacità di gestire più progetti
  • Essere orientati ai dettagli
  • Capacità di gestione del tempo
  • Tendenza al gioco di squadra
  • Capacità di portare a termine compiti sotto pressione o con poco margine di errore
  • Buone capacità di comunicazione e uno stile di comunicazione adatto alle esigenze del lavoro
  • Capacità organizzative
  • Stile di gestione, se il colloquio è per una posizione di leadership
  • Essere una persona che pensa in grande, se si tratta di un lavoro che richiede pensiero strategico, creatività, ecc.
  • Intelligenza emotiva
  • Etica del lavoro e capacità di recupero; essere un gran lavoratore.
  • Capacità di lavorare da soli o senza una stretta supervisione, se ciò è richiesto dal lavoro
  • Capacità di lavorare in modo efficiente e di portare a termine i compiti con il minor dispendio di tempo/risorse possibile.

Tutti questi elementi possono costituire una buona risposta (o parte di una buona risposta) alla domanda “Descrivi il tuo stile di lavoro”. Le risposte migliori riguarderanno le esigenze del potenziale datore di lavoro, quindi non dimenticare mai di leggere la descrizione del lavoro prima di iniziare il colloquio.

Errori da evitare quando si descrive il proprio stile di lavoro

Il primo grande errore da evitare è dire una bugia. I responsabili delle assunzioni faranno spesso domande di verifica sulle tue risposte e le bugie tendono a portare ad altre bugie, il che può renderti ansioso e farti perdere il lavoro. Inoltre, gli intervistatori possono spesso capire se la tua risposta non è genuina o se stai usando parole in cui non credi pienamente, perché non mostrerai sicurezza durante il colloquio.

Quindi non sentirti obbligato a dire che il tuo stile di lavoro è quello di prosperare in un ambiente frenetico se preferisci lavorare in un ambiente più tranquillo. Dovresti invece puntare ai datori di lavoro che sembrano offrire il tipo di ambiente di lavoro che ti piace, e poi dire la verità durante i colloqui. È giusto dire che alcune cose ti piacciono e altre no. Questo va benissimo, purché tu sappia con che tipo di azienda stai facendo il colloquio, in modo da poter dare una risposta che si adatti al suo stile di lavoro. Questo vale anche per altre domande del colloquio. In generale, di’ la verità quando è possibile e fai ricerche per conoscere il tuo pubblico.

Un altro errore da evitare quando si risponde a domande sul proprio stile di lavoro è quello di esporre troppe idee diverse in risposta a questa domanda di colloquio. È importante concentrarsi e scegliere due o tre punti al massimo. Due è l’ideale, secondo me. Non c’è bisogno di dare una risposta più lunga, e due o tre idee dovrebbero essere sufficienti per dimostrare che il tuo stile di lavoro è positivo, efficace e adatto all’azienda. (A patto che si scelgano le parole giuste.)

Come ultimo errore da evitare, non rispondere “Non sono sicuro” quando ti viene chiesto di descrivere il tuo stile di lavoro. Quando l’intervistatore te lo chiede, sta cercando di capire se sei adatto all’azienda e, se non sei in grado di dare una risposta chiara e specifica, lo lascerai con dubbi e domande.

Tieni a mente questi consigli e sarai pronto a dimostrare agli intervistatori che il tuo stile di lavoro si adatta alle loro esigenze, in modo da aggiudicarti più spesso l’offerta di impiego.

Domande correlate:


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.