Richiesta formale di lavoro da remoto: esempi di lettere

By Biron Clark

Published:

Lavori da remoto

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Se stai cercando di scrivere una richiesta di lavoro da remoto, questo articolo fa per te. Ci occuperemo di come scrivere tutte le parti di una richiesta di lavoro da remoto, compresi esempi/template per chiedere al tuo manager di lavorare da casa, l’oggetto dell’e-mail e altro ancora.

Non inviare la lettera di richiesta di lavoro a distanza prima di aver letto questi consigli…

Posso chiedere al mio capo di lavorare da remoto?

Ogni lavoratore può chiedere al proprio datore di lavorare a distanza. Tuttavia, occorre innanzitutto stabilire se le mansioni lavorative possono essere svolte a tempo pieno da remoto senza che ciò pregiudichi le prestazioni. Alcuni lavori, come l’infermiere o la guardia giurata, richiedono la presenza fisica e non possono essere svolti da casa. Il primo passo per arrivare a lavorare da casa è trovare un ruolo che lo permetta. Considera anche se la tua azienda permette già ad altri dipendenti di lavorare da casa a tempo pieno o con una certa regolarità. In tal caso, è più probabile che il datore di lavoro prenda in considerazione la tua richiesta.

Vale comunque la pena di inviare una richiesta di lavoro da remoto anche se gli altri dipendenti non sono autorizzati a farlo. Potresti fare da apripista della tua azienda o organizzazione. Ma è un segnale migliore se altre persone nella tua azienda lavorano già da casa.

Vediamo quindi alcuni passaggi ed esempi su come scrivere la lettera di richiesta di lavoro a distanza.

Come si scrive una richiesta di lavoro a distanza?

Per scrivere la richiesta di iniziare a lavorare da remoto, considera il punto di vista del tuo manager e scrivi una lettera convincente che dimostri come continuerai a essere produttivo (o forse lo diventerai di più) lavorando da casa.

Assicurati di dire “lei” nella lettera, non solo “io”.

Ad esempio:

“Sono sicuro che, lavorando da casa, produrrò più lavoro per lei e di migliore qualità, perché <motivi>”.

Mantieni la lettera relativamente breve. Scrivere più contenuti non aumenterà necessariamente le probabilità di ricevere un “sì” dal tuo capo quando chiederai di lavorare da remoto. Considera anche la possibilità di usare la tua lettera/email per dare l’avvio alla conversazione, per poi proseguire con un incontro di persona. Potresti avere più successo nel finalizzare una richiesta di lavoro da casa se parli di persona con il capo.

Tra poco vedremo diversi esempi di richiesta temporanea di lavoro da casa e di richiesta permanente di lavoro da casa. È anche più probabile che la richiesta di lavoro a distanza venga accolta se richiedi prima un periodo di prova in cui lavori da casa solo per uno o due giorni alla settimana. In seguito, potrai passare a lavorare regolarmente da casa per tutti e cinque i giorni della settimana. Condividerò modelli di e-mail anche per questo.

Esempi di lettere e modelli di e-mail per chiedere di lavorare da remoto

Esempio di e-mail n. 1 in cui si chiede di lavorare regolarmente da casa:

Buongiorno <nome del manager>,

Scrivo per chiedere informazioni sulla possibilità di lavorare da casa nel mio attuale ruolo.

Sono entusiasta di come sta andando il ruolo e mi piace il lavoro.

Eppure credo che sarei più produttivo per lei senza il mio lungo tempo di spostamento <o inserisci un’altra ragione per cui saresti più produttivo a casa>.

Ho già uno spazio tranquillo e organizzato per l’ufficio a casa.

Potrei anche venire in ufficio all’occorrenza, per riunioni, progetti, ecc.

È un argomento che sarebbe disposto a discutere ulteriormente?

Cordiali saluti,
<Il tuo nome>

Esempio di e-mail n. 2 con la richiesta di lavorare regolarmente da casa:

Buongiorno <nome del manager>,

Speravo di poter discutere della possibilità di lavorare a distanza nel mio ruolo attuale.

Sono entusiasta del lavoro che sto facendo, di come sta andando il ruolo e di quello che sto imparando.

Tuttavia, credo che sarei ancora più produttivo e concentrato a casa e potrei dedicare più tempo alla produzione di lavoro per lei se non dovessi fare il pendolare ogni mattina e sera.

Il lavoro a distanza è qualcosa di cui sarebbe disposto a discutere ulteriormente?

Grazie,
<Il tuo nome>

Considera la possibilità di chiedere di lavorare da remoto con una prima e-mail più breve

In generale, i manager non amano le sorprese. Che si tratti di dimissioni, di un cambio di team o, in questo caso, di una richiesta di lavorare regolarmente da casa, è meglio avvicinarli all’idea. Per questo motivo, mentre sopra ho fornito esempi di e-mail complete per i dipendenti che vogliono lavorare a distanza, voglio mostrarti anche un approccio alternativo.

Con questo approccio graduale, scrivi una richiesta via e-mail per iniziare un dialogo e poi continui la conversazione di persona o al telefono. Dovrai variare leggermente la tua richiesta a seconda che gli altri membri del team siano già remoti o meno. Per sapere come scrivere la tua richiesta via e-mail, consulta i messaggi di esempio riportati di seguito.

Esempio di e-mail se i colleghi lavorano già in remoto:

Buongiorno <nome del manager>,

Ho notato che alcuni membri del team di questo reparto lavorano a distanza, quindi volevo chiedere se esiste un processo per ottenerlo o richiederlo.

Credo che lavorare a distanza mi consentirebbe di essere più produttivo e concentrato per lei, e sarei anche in grado di lavorare più ore, dato che non dovrei fare il pendolare ogni giorno.

Possiamo discuterne ulteriormente, magari al telefono o di persona in ufficio?

Cordiali saluti,
<Il tuo nome>

Esempio di e-mail se nessuno in azienda lavora ancora in remoto:

Buongiorno <nome del manager>,

Esiste una procedura attraverso la quale un dipendente può richiedere di lavorare da remoto per <nome della società>?

È un’idea che mi interessa da tempo e credo che lavorare a distanza mi permetterebbe di essere più produttivo e concentrato.

Mi piacerebbe discuterne ulteriormente con lei, magari con una telefonata o di persona in ufficio.

Cordiali saluti,
<Il tuo nome>

Suggerimento: richiedi prima un accordo di lavoro a distanza parziale

Un consiglio per convincere un’azienda a lasciarti lavorare a distanza è quello di chiedere di lavorare da casa solo per alcuni giorni alla settimana all’inizio, per poi passare gradualmente al lavoro a tempo pieno da remoto. Invece di inviare una lettera di richiesta chiedendo di lavorare da remoto il 100% delle volte, potresti iniziare proponendo di lavorare da casa occasionalmente.

Ad esempio, il martedì e il giovedì (o altri due giorni alla settimana).

Io preferisco il martedì e il giovedì, in modo che il tuo capo e i tuoi colleghi non pensino che stai cercando di prolungare il weekend lavorando da casa. Una volta iniziato a lavorare da remoto, assicurati che la tua produttività sia più alta del normale. Dimostra loro senza ombra di dubbio che puoi lavorare in modo efficace anche quando non sei in ufficio. Partecipa alle catene di e-mail aziendali e ai programmi di chat per dimostrare che sei al computer e non approfitti del fatto di essere a casa, ecc. Elimina tutte le distrazioni e i rumori di fondo per le videochiamate e le telefonate.

Fai in modo che sia innegabile che sei produttivo a casa. Poi, dopo qualche mese, potrai inviare una lettera di follow-up con la richiesta di lavorare da casa regolarmente (utilizzando le lettere di esempio di cui sopra). Sebbene questo metodo in due fasi richieda più tempo, è probabile che aumenti le probabilità di ottenere un accordo di lavoro remoto a tempo pieno che si possa mantenere in modo permanente.

Esempio di lettera/tipo per chiedere di lavorare da casa su base parziale:

Buongiorno <nome del manager>,

Speravo di poter discutere della possibilità di lavorare a distanza nel mio ruolo attuale.

Sono entusiasta del lavoro che sto svolgendo, di come sta andando il ruolo e di ciò che sto imparando.

Eppure credo che sarei più produttivo per lei e più concentrato a casa senza il mio lungo viaggio <o inserire un altro motivo per cui saresti più produttivo a casa>.

Ho già anche uno spazio tranquillo e organizzato per l’ufficio in casa.

Il lavoro a distanza è qualcosa di cui sarebbe disposto a discutere ulteriormente?

Forse potrei iniziare con solo due giorni alla settimana per verificare se i miei livelli di produttività sono effettivamente più elevati.

In tal caso, potremmo discutere di come continuare a lavorare da remoto.

Cordiali saluti,
<Il tuo nome>

Includi una proposta di lavoro a distanza nella tua lettera di richiesta.

Per raccogliere ulteriori suggerimenti per questo articolo, ho parlato con il remote job coach Jordan Carroll. Consiglia di fare un passo avanti rispetto a un’e-mail o a una lettera e di presentare al datore di lavoro una proposta di lavoro a distanza. Lo scopo della proposta di lavoro a distanza è quello di ampliare ed elaborare il tuo piano di lavoro da casa. Vuoi lasciare il tuo manager con meno domande, affrontare potenziali ostacoli/preoccupazioni, ecc.

La proposta di lavoro a distanza deve includere (ma non solo) i seguenti punti:

  1. Criteri di successo: sii chiaro su ciò che definisci un successo, su come viene misurato e su quando rivedrai i numeri e i risultati ottenuti. Pensa a quali misure di reporting utilizzi attualmente nel lavoro quotidiano e fai delle stime ragionevoli su quando e cosa sarà possibile fare da casa.
  2. Piani di emergenza: sii proattivo nel proporre un piano di riserva per qualsiasi ostacolo che possa sorgere. Se si verifica la (situazione A), allora adotterai la (soluzione A). Fornisci esempi per tutte le situazioni che ti vengono in mente, nei limiti del ragionevole. Pensa al tuo ruolo e a ciò che si presenta nel tuo carico di lavoro quotidiano che richiederebbe degli imprevisti, e affronta questi scenari nella tua proposta.
  3. Vantaggi del lavoro a distanza: quali sono i fattori trainanti e i benefici che vuoi ottenere da questa esperienza? Come migliorerebbe il tuo lavoro? Elencare circostanze specifiche alla base della tua richiesta aiuterà il tuo management a immedesimarsi.
  4. Cadenza della comunicazione: se il tuo attuale manager è abituato a vederti in ufficio tutti i giorni, il fatto di non averti più fisicamente in ufficio sarà un adattamento da parte sua. Fornire all’azienda un programma che intendi rispettare aiuta anche il tuo manager a capire come intendi strutturare la tua nuova libertà mantenendo la produttività.

Chiedi di lavorare da casa quando il tuo lavoro sta già andando bene

Se stai richiedendo un lavoro da remoto a tempo indeterminato, tieni presente che aumenterai le tue possibilità se aspetti di ottenere buoni risultati nel ruolo. Inoltre, aspetta di aver ricoperto il ruolo per almeno qualche mese prima di inviare la tua lettera di richiesta di lavoro a distanza. Se guardi i primi due modelli di e-mail sopra citati per presentare una richiesta di lavorare da casa regolarmente, vedrai un accenno a come ritieni che il ruolo stia andando bene. È una scelta voluta. Se vuoi ottenere un lavoro a distanza a tempo indeterminato fin dall’inizio di un ruolo, dovresti parlare dell’argomento durante il colloquio di lavoro. Chiedendo durante il colloquio, puoi identificare le preoccupazioni del potenziale datore di lavoro, affrontarle e valutare se l’azienda ti permetterà mai di lavorare a distanza. Alcuni datori di lavoro non sono semplicemente aperti al lavoro a distanza. Molte aziende si stanno avvicinando all’idea e ultimamente l’argomento non è più così delicato, ma alcuni datori di lavoro nutrono ancora preoccupazioni o politiche contrarie al lavoro a distanza.

Email vs. lettera vs. conversazione: il modo migliore per chiedere di lavorare da casa

Fai leva sui tuoi punti di forza quando chiedi di lavorare da casa. In precedenza ho menzionato alcuni vantaggi del chiedere di persona rispetto all’e-mail. Tuttavia, se sei una persona che si trova molto più a suo agio via e-mail, anche questa è una buona scelta. Forse pensi di essere più efficiente e organizzato nell’esporre le tue argomentazioni attraverso la scrittura. In questo caso, è bene preparare un’email che illustri tutti i motivi per cui vorresti lavorare da casa. Inoltre, con l’e-mail puoi aspettare un giorno, tornare indietro e rileggerla e chiedere il parere di un membro della famiglia prima di premere “invia”. Se dici qualcosa in una conversazione dal vivo, non puoi rimangiartelo. Tuttavia, un manager apprezzerà che tu sia sincero e ne discuta di persona con lui, quindi valuta i pro e i contro di ogni opzione per decidere come presentare la tua richiesta.

L’oggetto dell’email per richiedere di lavorare da casa

Se scegli di inviare la tua richiesta di lavoro da casa via e-mail, scegli un oggetto semplice come ad esempio:

  • Domanda sull’organizzazione del lavoro
  • Domanda di lavoro
  • Domanda per lei
  • Domanda

Ogni azienda ha procedure e aspettative diverse per quanto riguarda la comunicazione via e-mail e gli oggetti delle e-mail, quindi in caso di dubbio segui le linee guida interne della tua azienda. Se non sei sicuro dell’oggetto da utilizzare e la tua azienda non specifica nella documentazione/linee guida ufficiali come devi scrivere le tue e-mail, puoi utilizzare gli oggetti sopra indicati.

Tieni presente che puoi anche utilizzare uno degli oggetti di cui sopra se invii un’email al tuo ufficio risorse umane per chiedere di lavorare da casa. Tuttavia, ti consiglio di chiedere prima al tuo diretto responsabile il permesso di lavorare da remoto. Lavorare da remoto avrà un impatto diretto sul tuo manager e sul tuo team, quindi questa è una richiesta che dovresti inviare direttamente al tuo manager, quando possibile.

Esempi di lettere di richiesta di lavoro da casa temporaneo

Potresti voler inviare una richiesta di lavoro da casa temporaneamente, per motivi personali, di salute, familiari, ecc. Puoi utilizzare i due modelli qui sotto per aiutarti a scrivere la tua e-mail o lettera per richiedere un lavoro temporaneo a distanza.

Esempio di richiesta di lavorare da casa temporaneamente (problemi di salute personale):

Buongiorno <nome del manager>,

Volevo chiedere se è possibile per me lavorare da casa temporaneamente per motivi di salute, per circa <numero di giorni/settimane/mesi>.

Sto lavorando per risolvere un problema di salute personale e mi sarebbe di grande aiuto poter lavorare a distanza durante questo periodo.

Manterrei lo stesso orario di lavoro e la stessa qualità del lavoro, e sarei disponibile online per le chiamate di check-in, le riunioni e tutte le altre conversazioni che avvengono durante la mia giornata lavorativa in ufficio.

Cordiali saluti,
<Il tuo nome>

Esempio di richiesta di lavorare da casa temporaneamente (problemi familiari):

Buongiorno <nome del manager>,

Sarebbe possibile lavorare a distanza su base temporanea, per <numero di giorni/settimane/mesi>?

Sono nel bel mezzo di un’emergenza familiare e, pur mantenendo gli stessi orari e la stessa qualità di lavoro, mi sarebbe di grande aiuto poterlo fare da casa per questo periodo.

Sono felice di discutere ulteriormente o di chiarire qualsiasi cosa sia necessaria.

Cordiali saluti,
<Il tuo nome>

Cosa fare se la richiesta di lavoro a distanza viene rifiutata

Anche se hai svolto un lavoro straordinario nell’ultimo anno o più, hai scritto l’email e l’oggetto perfetti per richiedere di lavorare da casa e hai evidenziato diversi punti di forza e argomentazioni, non è detto che riceverai un “sì”.

Indipendentemente da ciò che il tuo manager dice in merito alla tua richiesta di lavorare da casa, cerca di non mostrare disappunto durante l’incontro e sicuramente non mostrare rabbia. Se la mancanza di opzioni di lavoro a distanza è un ostacolo per te, allora puoi tranquillamente condurre una ricerca di lavoro e cercare di cambiare lavoro quando sei pronto. A volte è più facile trovare un lavoro completamente a distanza che cercare di convertire l’attuale posizione in ufficio in una posizione da remoto. Questo vale soprattutto se nessuno dei tuoi colleghi è in grado di lavorare da casa.

Tuttavia, iniziare una ricerca di lavoro è un’opzione drastica, quindi prima potresti anche porre al tuo manager alcune domande aperte, come ad esempio:

  • “Qual è la sua principale preoccupazione quando si tratta di farmi lavorare da remoto?”
  • “Capisco. Come mai?”

Non puoi rispondere e continuare a far valere le tue ragioni se prima non capisci la loro obiezione. Porre domande aperte e non minacciose può essere un modo fantastico per negoziare e portare avanti la conversazione. Se nessuno nella tua azienda ha mai lavorato da remoto, il tuo manager potrebbe essere colto alla sprovvista dall’idea e avere bisogno di un po’ di tempo e di discussioni per iniziare a vederne i vantaggi. Come ulteriore opzione, se il tuo capo non è disposto a lasciarti lavorare da remoto, ma sai che altri reparti/team dell’azienda lavorano parzialmente o completamente a distanza, puoi chiedere un trasferimento.

Per concludere

Se segui i consigli di cui sopra, avrai una richiesta di lavoro da casa professionale e formale, sia che tu voglia lavorare a distanza regolarmente o temporaneamente. Sebbene alcune aziende non offrano lavoro a distanza a tempo indeterminato, sempre più datori di lavoro si stanno aprendo all’idea e quindi non può far male chiedere! Ricordati di spiegare perché un accordo di lavoro a distanza sarebbe vantaggioso per il datore di lavoro e considera di partire inviando una richiesta di prova in cui chiedi di lavorare da casa per due giorni a settimana.

Questa strategia ti darà le maggiori possibilità di realizzare il sogno di lavorare da casa e di ottenere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata. E se ti senti dire “no”, non scoraggiarti. Potresti solo scontrarti con la cultura e la mentalità da vecchia scuola di un’azienda. O un particolare manager che non crede nella possibilità di lavorare a distanza. A volte è necessario cambiare lavoro per trovare la soluzione di lavoro da remoto desiderata. Almeno avrai chiesto e ottenuto informazioni prima di fare un grande cambiamento!

Leggi anche: i lavori a distanza più pagati.


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.