Quanto tempo ci vuole per avere un riscontro dopo un colloquio?

By Biron Clark

Published:

Dopo il colloquio

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Se ti stai chiedendo quanto tempo ci vuole per avere una risposta a un colloquio di lavoro, continua a leggere.

Condividerò:

  • Quanto tempo ci vuole per ricevere un riscontro dopo un colloquio telefonico?
  • Quanto tempo ci vuole per ricevere una risposta dopo un colloquio di persona?
  • Perché ci vuole così tanto tempo per avere una risposta ai colloqui di lavoro e le 5 principali ragioni per cui un datore di lavoro potrebbe impiegare molto tempo

La buona notizia è questa: la maggior parte delle ragioni di un ritardo non significa che hai fatto qualcosa di sbagliato o che non sei stato scelto per il lavoro. Quindi fai un bel respiro e ti spiegheremo quali sono i motivi per cui non hai ancora ricevuto un feedback da un colloquio e quanto tempo dovrai aspettare.

Quanto tempo dopo un colloquio per avere una risposta: tempi medi

In genere ci vogliono dai 3 ai 10 giorni lavorativi per avere una risposta da un colloquio di lavoro, ma varia a seconda del tipo di colloquio. I datori di lavoro spesso forniscono feedback più velocemente dopo un colloquio telefonico, mentre possono richiedere più tempo dopo un colloquio di persona. A prescindere dalla fase del processo di assunzione in cui ti trovi, dovresti concludere ogni colloquio chiedendo quando puoi aspettarti un feedback. In questo modo, sarai in grado di pianificare di conseguenza e di evitare l’ansia nell’attesa di ricevere un riscontro dopo il colloquio. Poi, se passa questo lasso di tempo e non hai notizie del responsabile delle assunzioni, puoi inviare un’e-mail di follow-up per chiedere aggiornamenti.

In generale, è una buona idea fare un follow-up una o due volte se sei rimasto senza risposta dopo un colloquio per più di una settimana (a meno che il datore di lavoro non ti abbia detto espressamente che ci vorrà più tempo per avere una risposta). Questo è molto meglio che rimanersene ad aspettare seduti accanto al telefono con ansia, chiedendosi se si otterrà il lavoro. È meglio prendere l’iniziativa.

Vediamo ora quanto tempo dovrai aspettare per ricevere una risposta dopo ogni specifico tipo di colloquio…

Quanto tempo ci vuole per avere un riscontro dopo un colloquio telefonico?

I datori di lavoro sono in genere in grado di fornire un feedback rapido dopo un colloquio telefonico e nella maggior parte dei casi puoi aspettarti una risposta dal datore di lavoro entro tre/sei giorni dal colloquio telefonico. Tuttavia, ci sono delle eccezioni, quindi dovresti concludere il colloquio telefonico chiedendo esattamente quando puoi aspettarti un riscontro.

Quanto tempo ci vuole per ricevere una risposta da un secondo o terzo colloquio?

Possono essere necessarie da una a due settimane per ricevere una risposta dopo un colloquio di persona, soprattutto se si è prossimi all’offerta. Dopo il colloquio di lavoro di persona, il responsabile delle assunzioni ha spesso bisogno di incontrare più membri del team per discutere della tua candidatura. Dovrà inoltre comunicare con le risorse umane e con altri dipartimenti prima di offrirti un lavoro.

Naturalmente ci sono delle eccezioni e, nel caso di una piccola azienda molto interessata a fare un’offerta, potresti ricevere notizie positive entro due o tre giorni. Non importa quale sia la dimensione dell’azienda a cui ti rivolgi nella tua ricerca di lavoro o quanto tempo ci mettano a risponderti, la cosa migliore che puoi fare nell’attesa di questa parte del processo di assunzione è continuare a candidarti alle posizioni. Sebbene sia allettante sperare di ricevere una risposta dopo ogni colloquio, questo è rischioso e ti lascerà senza altre opzioni se il datore di lavoro non ti fa un’offerta. Indipendentemente da ciò che hanno detto durante il colloquio per indicare che gli piaci, l’unico modo sicuro per sapere che il lavoro è tuo è aspettare che ti venga fatta un’offerta di lavoro.

Tuttavia, puoi leggere qui altri indizi per sapere se hai ottenuto il lavoro.

Perché ci vuole molto tempo per avere una risposta dopo un colloquio?

I motivi per cui ci vuole tanto tempo per avere una risposta dopo il colloquio di lavoro sono molteplici. I responsabili delle assunzioni vanno in ferie, i membri del team necessari per la decisione di assunzione vanno in ferie o sono impegnati in altri obblighi, e a volte l’intero team, il dipartimento o l’azienda devono spostare la loro attenzione su altre priorità o addirittura su emergenze (come la perdita del cliente più importante, il trasloco degli uffici, ecc.). Quindi non farti prendere dal panico se stai aspettando da qualche giorno e non hai ancora ricevuto notizie dal datore di lavoro. Le persone dell’azienda devono trovare il tempo per incontrarsi, confrontarsi e discutere del tuo colloquio dopo che te ne sarai andato. Anche se una sola persona ti ha incontrato, probabilmente condividerà i suoi pensieri con il suo team, il suo capo, le risorse umane, ecc. E deve confrontarti con gli altri candidati che sta prendendo in considerazione. Quindi ci vuole sempre un po’ di tempo per fare anche questo.

5 motivi per cui non hai ricevuto un riscontro dopo più di una settimana

Ora che conosci i tempi di attesa tipici di un colloquio, ecco alcuni fattori che possono far sì che il feedback dell’intervistatore sia più tardivo del solito… Affrontiamo innanzitutto la ragione più ovvia per cui un candidato deve attendere a lungo un riscontro. C’è la possibilità che l’azienda non sia interessata e che non abbia la decenza di fartelo sapere tempestivamente (non è bello, lo so!). Ma come ho detto prima, ci sono un sacco di ragioni che NON significano che sei fuori dalla corsa per il lavoro. Tienilo a mente, quindi, e vediamo altri motivi per cui ci vuole molto tempo per avere una risposta dopo un colloquio. Perché c’è un’ottima possibilità che l’azienda sia ancora interessata se giochi bene le tue carte e fai un follow-up adeguato.

Ecco le altre possibili ragioni:

1. Il responsabile delle assunzioni sta ancora intervistando altri candidati

Potresti essere stato la prima persona con cui hanno parlato e ne hanno programmate altre cinque. Non è divertente, ma succede. E significa che dovrai aspettare un paio di settimane per avere una risposta dopo il colloquio. Per questo motivo consiglio di chiedere informazioni sui tempi e sui passi successivi al colloquio. (“Quando posso aspettarmi un riscontro? E quali saranno le fasi successive del processo?”) È una delle domande migliori da porre all’intervistatore perché eliminerà molto stress e ansia dopo il colloquio. Se sai che devono parlare con altre cinque persone, non starai seduto davanti al telefono il giorno dopo a chiederti perché non ti hanno ancora chiamato.

2. Qualcuno che di solito contribuisce a far prendere le decisioni in azienda non è in ufficio o è occupato.

L’assunzione è un processo complicato e spesso richiede che molte persone diano il loro contributo, parlino con te o almeno firmino il processo e dicano “ok, vai avanti e fai un’offerta di lavoro a questa persona”. E se una sola di queste persone è fuori ufficio o in vacanza, l’intero processo può essere rallentato e la risposta a un colloquio può richiedere più tempo. Questo è uno dei motivi per cui dico che l’estate non è uno dei periodi migliori per cercare lavoro… perché molte persone vanno in vacanza.

3. Una questione più prioritaria o urgente occupa l’attenzione dell’azienda o del team.

Di solito, il responsabile delle assunzioni e gli altri membri del team hanno molto da fare oltre alle assunzioni. Costruiscono prodotti, fanno guadagnare l’azienda, la fanno risparmiare o fanno qualsiasi altra cosa. E saltano fuori cose importanti da fare. Per te, il colloquio e il processo di assunzione sono la cosa più importante del mondo. Hai bisogno di un nuovo lavoro! Ho capito…

Ma ricorda che probabilmente non è la priorità assoluta per loro. È solo una parte dei loro compiti. Quindi non avranno problemi a ritardare una decisione, a rimandare un colloquio o a mettere in attesa un’offerta di lavoro per settimane o addirittura mesi se il gruppo ha troppe cose in ballo! Anche se hanno già iniziato il processo con te. Non possono sempre prevedere cosa succederà in termini di lavoro e di scadenze, quindi è per questo che succede.

4. Il lavoro è stato temporaneamente sospeso

A volte le aziende decidono che non hanno bisogno di assumere qualcuno in questo momento o che sono troppo impegnate per farlo (per i motivi citati al punto n. 3).

Così mettono in attesa la posizione a tempo indeterminato. Non significa che non sei piaciuto, ma solo che non possono assumere nessuno in questo momento.

A volte anche i budget vengono tagliati, il che può far deragliare un processo di assunzione e bloccare tutto.

Inoltre, i datori di lavoro possono aprire un’altra posizione più importante. Ad esempio, a volte quando un’azienda ha bisogno di un nuovo manager decide di assumerlo per primo, per poi lasciare che il manager assuma altri membri del team o continuare il processo di colloquio con altri membri del team.

5. L’azienda si è dimenticata di fare un follow-up del colloquio o ha perso traccia delle informazioni/stato del candidato durante il processo di intervista.

Questa è un’altra buona ragione per fare un follow-up invece di dare per scontato che non siano interessati. A volte le cose si perdono nella confusione o l’intervistatore ha semplicemente commesso un errore. Il rischio maggiore è che ciò avvenga al momento dell’invio del curriculum, ma può accadere anche dopo il colloquio. Forse c’è un nuovo addetto alle risorse umane che ha perso di vista la necessità di programmare le fasi successive con te. Forse il responsabile delle assunzioni pensava di averti inviato un’e-mail di feedback, ma in realtà non l’ha mai inviata. Potrebbero essere successe molte cose che ti hanno fatto “sfuggire all’attenzione” e per cui non hai ricevuto risposta dopo il colloquio. Inviare un follow-up è il modo più semplice per assicurarsi che questo *non* sia successo. Ecco come…

Conclusione (e cosa fare dopo)

Ora sai quanto tempo dopo un colloquio riceverai una risposta e cosa fare nell’attesa. Tieni presente che i numeri sopra riportati sono delle medie e che datori di lavoro diversi avranno tempistiche leggermente diverse. In effetti, anche diversi responsabili delle assunzioni/intervistatori della stessa azienda possono impiegare tempi differenti per rispondere ai candidati in merito a una posizione. Inoltre, il tempo di attesa per ricevere un feedback dipende dal numero di persone intervistate. Quindi può variare a seconda che tu sia stato segnalato per una posizione non ancora pubblicata (nel qual caso potresti ricevere subito una risposta) o che tu abbia fatto domanda per un lavoro pubblicato online e ti trovi a competere con altri 20 candidati che sono altrettanto adatti.

Utilizza quindi le risorse e le tempistiche di cui sopra come linea guida generale, ma ricorda che ogni caso specifico varia. In ogni caso, dovresti continuare a candidarti in attesa di una risposta. Più tempo passa dopo un colloquio, meno è probabile che tu riceva buone notizie. Questa è la mia esperienza dopo anni di lavoro come reclutatore di personale.

Quindi, anche se è sempre possibile che tu riceva l’offerta di lavoro dopo aver aspettato qualche settimana, dovresti continuare a candidarti per altri lavori e a sostenere altri colloqui. Non puoi cambiare il fatto che spesso ci vuole molto tempo per ricevere una risposta dopo un colloquio, ma puoi controllare il numero di lavori a cui ti candidi.

Concentrati su ciò che puoi controllare e vai a fare altri colloqui nell’attesa! Ecco come ottenere un’offerta di lavoro in meno tempo!


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.