Quanti colloqui per un lavoro? (Le statistiche di un reclutatore)

By Biron Clark

Published:

Dati e studi

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Se ti stai chiedendo quanti candidati un’azienda intervisti per un posto di lavoro o quanti colloqui siano necessari per ottenere un lavoro, questo articolo fa per te.

Condividerò i numeri medi che ho riscontrato come reclutatore:

  • Quanti candidati vengono solitamente selezionati per un colloquio?
  • Quanti candidati passano al colloquio interno?
  • Quanti candidati arrivano alla fase finale?
  • Quanti colloqui complessivi occorrono per ottenere un lavoro (in media)?

Analizzeremo anche altre statistiche interessanti, come la percentuale di candidati che ottengono un colloquio (sorprendentemente bassa se ci si candida online). Per fortuna, condividerò anche alcuni modi per aumentare le tue possibilità di ottenere un colloquio… quindi assicurati di leggere fino alla fine.

Cominciamo…

Quanti colloqui per un lavoro: numero di candidati selezionati per il colloquio

Il datore di lavoro tipico intervisterà 6-10 candidati per un posto di lavoro e i candidati passeranno attraverso almeno 2-3 cicli di colloqui prima di ricevere un’offerta. Se un responsabile delle assunzioni non riesce a trovare qualcuno che soddisfi i suoi requisiti tra i primi 6-10 candidati, può fare altri colloqui.

Il colloquio telefonico è di solito il primo passo nel processo di un datore di lavoro e consente di porre alcune domande iniziali per assicurarsi che tu sia qualificato a livello di base e che ti adatterai bene alla sua organizzazione.

Alcuni candidati in un processo di assunzione arriveranno solo alla fase del colloquio telefonico e non passeranno a un secondo colloquio (a seconda di come si siano comportati durante il primo). Questo aspetto viene approfondito nella prossima sezione.

Quanti candidati per un colloquio interno?

Dopo aver condotto dei colloqui telefonici, il responsabile delle assunzioni invita in media 2-4 candidati a un colloquio interno. Tuttavia, se ritiene che un solo candidato della precedente tornata di colloqui sia qualificato, inviterà quella persona, continuando al contempo a cercare nuovi candidati.

Se i candidati sono più di quattro, possono invitare un numero maggiore di persone al secondo colloquio nell’arco di qualche settimana, ma di solito lo fanno per fasi per mantenere il processo organizzato e gestibile.

Scenario di esempio: un responsabile delle assunzioni conduce sei colloqui telefonici e apprezza cinque persone. È disponibile a parlare con tutte e cinque, ma ritiene che tre di loro siano più qualificate delle altre. Potrebbe invitare queste tre persone per un colloquio interno e far aspettare gli altri due candidati.

Se i tre colloqui interni vanno bene, può decidere di passare alla fase finale del processo solo con uno, due o tre di questi candidati. Tuttavia, se non è soddisfatto dopo aver parlato con queste tre persone, può rivolgersi di nuovo alle due che stavano aspettando.

Quanti candidati partecipano alla fase finale dei colloqui?

Di solito, vengono invitati alla fase finale dei colloqui 2-3 candidati. Ci sono però delle eccezioni. Se un datore di lavoro ha più posti di lavoro disponibili nel gruppo, può invitare più candidati nella speranza di assumere più persone. Oppure, a volte, un responsabile delle assunzioni può invitare solo una persona alla fase finale del colloquio se ritiene che nessun altro sia qualificato.

Mentre alcuni responsabili delle assunzioni vogliono sempre incontrare diversi candidati prima di fare un’offerta di lavoro, altri si fidano del loro istinto e fanno un’offerta di lavoro non appena ritengono di aver trovato una persona qualificata, anche se questa si presenta nelle prime 1-2 settimane dall’apertura della posizione.

Quale percentuale del totale dei candidati ottiene un colloquio?

Un annuncio di lavoro online riceve in media 250 curriculum, ma solo una piccola percentuale di candidati otterrà un colloquio. Poiché la maggior parte dei datori di lavoro intervista meno di 10 candidati per una posizione, in media solo il 2-3% dei candidati ottiene un colloquio.

Ci sono tuttavia delle eccezioni. Se un lavoro non è pubblicato online e lo hai trovato facendo networking o parlando direttamente con un datore di lavoro, le tue probabilità sono molto più alte.

Se qualcuno ti segnala al responsabile delle assunzioni e gli consiglia di parlare con te, anche in questo caso le tue probabilità saranno molto più alte.

Ecco perché è così importante fare networking nella ricerca di lavoro, piuttosto che affidarsi solo ai motori di ricerca online.

Anche se un datore di lavoro non intervisterà mai 50 o 100 persone per un posto di lavoro, potrai aumentare notevolmente le tue probabilità di essere nel 2-3% che ottiene un colloquio facendo networking.

Puoi anche aumentare il numero di colloqui che ricevi adattando il tuo curriculum alla posizione da ricoprire. (Che non richiede tanto tempo quanto pensi se segui il mio metodo).

Perché i lavori prevedono diversi colloqui?

Le offerte di lavoro prevedono più turni di colloquio, in modo che i datori di lavoro possano farti incontrare più di una persona del team. Vogliono ottenere più pareri prima di decidere se offrirti la posizione, e vogliono darti la possibilità di conoscere l’organizzazione per assicurarsi che sia adatta a te.

Inoltre, i datori di lavoro conducono un colloquio telefonico iniziale per assicurarsi che tu abbia le qualifiche di base e per porre alcune domande fondamentali, tra cui:

Devono assicurarsi non solo che tu sia in grado di svolgere il lavoro da un punto di vista tecnico, ma anche che tu sia interessato al lavoro, motivato e adatto alla cultura aziendale.

Ecco perché i lavori prevedono più colloqui e perché il processo di colloquio può durare alcune settimane. Non solo hanno di solito bisogno di incontrarti molte persone, ma hanno anche bisogno di discutere tra di loro dopo che te ne sei andato.

Per i candidati: quanti colloqui servono per ottenere un lavoro?

Se sei ben preparato per i colloqui, puoi aspettarti di ricevere offerte di lavoro dopo un colloquio con 2-4 datori. Il numero totale di colloqui che dovrai sostenere con questi datori di lavoro è in genere di 6-12 (sulla base di una media di 3 colloqui per datore).

I risultati specifici varieranno a seconda delle tue capacità di colloquio. Condividerò alcuni consigli per i colloqui nella prossima sezione, perché sono uno dei fattori più importanti nel numero di colloqui necessari per ottenere un lavoro.

Nemmeno il candidato più preparato, però, riceverà un’offerta di lavoro da ogni datore di lavoro con cui parlerà.

Altri fattori che possono influenzare l’esito di un processo di colloquio sono la retribuzione desiderata, la cultura aziendale e ciò che stanno cercando al momento (un leader forte, una persona più giovane da plasmare come leader in futuro, qualcuno che possa risolvere i problemi immediati, ecc.).

Ora che sai quanti colloqui totali ti serviranno per ottenere un lavoro, vediamo alcuni modi per ridurre questo numero e farti assumere più velocemente.

Suggerimenti per essere assunti più velocemente in un colloquio

Come hai appreso nell’ultima sezione, nel processo di assunzione serve sempre un po’ di fortuna e ci sono fattori che non puoi controllare. Tuttavia, in fase di colloquio è meglio concentrarsi sui fattori che si possono controllare… come la preparazione, il modo in cui si risponde alle domande, ecc. Ecco alcuni consigli per aiutarti…

Innanzitutto, ecco tutti i miei migliori consigli per i colloqui di lavoro in qualità di reclutatore. Ti consiglio di mettere questo articolo tra i preferiti e di leggerlo attentamente.

Assicurati poi di fare domande fantastiche e uniche durante il colloquio. I datori di lavoro preferiscono assumere un candidato che sembra interessato e appassionato alla loro posizione.

Inoltre, assicurati di aver fatto ricerche sull’azienda prima del colloquio. Ti sentirai molto più sicuro e darai risposte migliori se capirai il loro lavoro, il loro settore, come operi la loro azienda, chi siano i loro clienti, ecc.

Infine, invia sempre un biglietto di ringraziamento o un’e-mail dopo il colloquio e contatta di nuovo il datore di lavoro se è passata più di una settimana senza una risposta o un feedback.

I responsabili delle assunzioni sono impegnati e a volte si dimenticano di rispondere. Vale sempre la pena di inviare un’e-mail di follow-up.

I consigli di cui sopra ridurranno il numero di colloqui necessari per ottenere un lavoro. Se segui questi consigli, dovresti essere in grado di ottenere un’offerta di lavoro dopo aver sostenuto un colloquio con solo due o tre datori di lavoro.

Ora sai quanti candidati ottengono colloqui e come trasformare più colloqui in offerte di lavoro per essere assunto più rapidamente.

Fonti: su cosa si basano le statistiche sui colloqui di lavoro riportate sopra?

Per concludere, volevo spiegare da dove provengono le statistiche e i dati medi sopra riportati.

Le informazioni di cui sopra si basano sui miei 5 anni come reclutatore in diversi settori (tecnologia software, farmaceutica e biotecnologie) e in diverse aree funzionali, tra cui ricerca e sviluppo, ingegneria del software, scienza dei dati, vendite e marketing, gestione dei prodotti, scrittura, ricerca clinica, controllo qualità e altro ancora.

Le informazioni provengono soprattutto dal reclutamento nel mercato statunitense e in quello europeo. I datori di lavoro spaziavano da aziende Fortune 500 a piccole startup di serie A, quindi tutti i tipi di aziende sono rappresentati.

Se hai una domanda o un’idea da aggiungere, lascia un commento qui sotto.


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.