Perché non riesco a trovare lavoro? 17 motivi comuni

By Biron Clark

Published:

Candidarsi a un lavoro | Preparazione al colloquio

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Se stai cercando lavoro e non ottieni i risultati desiderati, questo articolo ti aiuterà a rispondere alla domanda “Perché non riesco a trovare lavoro?” e a dare una svolta alla tua ricerca di impiego. E se hai fatto dei colloqui ma non sei stato selezionato, ti aiuterò a rispondere alla domanda “Perché nessuno mi assume?” (e ti aiuterò a sviluppare le abilità di colloquio che ti faranno ottenere rapidamente offerte di lavoro).

Consulta la lista di controllo qui sotto, decidi quale descrive meglio la tua situazione di ricerca di lavoro e leggi cosa devi fare per risolvere il problema e farti assumere!

“Perché non riesco a trovare lavoro?”

Problema: non ricevi telefonate o colloqui di lavoro

Se stai inviando il tuo curriculum, compilando le domande e non ricevi risposta, ecco i potenziali problemi che stai incontrando nel processo di candidatura…

1. Non stai adattando il tuo curriculum per ogni domanda di lavoro. Le aziende ricevono molte candidature per ogni posizione aperta. Il tuo curriculum non risalterà se non lo personalizzi un po’. Se lo fai, otterrai almeno il doppio delle risposte. Se non lo fai, è una delle ragioni per cui non riesci a ottenere un lavoro (o addirittura un colloquio).

2. Non stai personalizzando la tua lettera di presentazione o l’e-mail di invio. Scegli una o due cose che ti hanno colpito dell’azienda e che ti hanno fatto venire voglia di candidarti. Metti in relazione le tue competenze e parla di come puoi aiutarli.

Non inviare mai una lettera di presentazione generica che potrebbe essere inviata a qualsiasi azienda/lavoro. La lettera di presentazione non serve a questo. Devi davvero fare uno sforzo in più per spiegare perché sei la persona giusta per la loro azienda/il loro ruolo. Oppure, non includere affatto una lettera di presentazione se i datori di lavoro non la richiedono nel processo di candidatura. Anche questo va assolutamente bene.

3. Non stai facendo domanda per un numero sufficiente di lavori. Non puoi trovare un lavoro solo facendo domanda per qualche minuto al giorno. Ho amici che cercano disperatamente un lavoro e poi mi dicono che inviano meno di cinque candidature a settimana. Non è sufficiente. Nemmeno lontanamente. Puoi dare un’occhiata a questo caso di studio se vuoi un ottimo metodo per candidarti alle offerte di lavoro online in modo semplice e veloce.

4. Se stai facendo domanda per un lavoro in un nuovo Stato o in una nuova città, assicurati di inserire le cose giuste nel tuo curriculum. Altrimenti potresti spaventare le aziende.

5. Se hai un grosso vuoto lavorativo, devi affrontarlo: scrivi una lettera di presentazione o una nota in cui spieghi la situazione. È molto meglio che non dire nulla. Potresti anche essere in grado di spiegarlo nel curriculum.

6. Se ti stai candidando solo nelle bacheche di annunci di lavoro o per gli annunci di lavoro online, questo potrebbe essere un ostacolo. Siamo in un mercato del lavoro competitivo e affollato e la tua migliore possibilità di ottenere un colloquio con un responsabile delle assunzioni è cercare di trovare un contatto comune che possa presentarti. Anche se non hai una connessione reciproca nella tua rete, prendi in considerazione l’idea di contattare le persone direttamente su LinkedIn per un lavoro.

Puoi anche inviare un’email ai reclutatori per informarli di un’opportunità di lavoro. Puoi anche inviare un’e-mail ad aziende che non hanno offerte di lavoro ma che sono in rapida crescita e sembrano interessanti. A volte, le aziende in fase di crescita assumono persone eccellenti anche se non hanno il lavoro giusto pubblicato online.

Ogni anno, INC pubblica la lista INC 5000, che contiene 5.000 delle aziende private in più rapida crescita negli Stati Uniti. Questo elenco è un luogo fantastico per trovare aziende in crescita da contattare per chiedere informazioni sui posti di lavoro disponibili. Più sei creativo nelle tue candidature, meglio è.

Ma prima di tutto, se non stai ottenendo colloqui di lavoro, l’area su cui concentrarti è il tuo curriculum. Il tuo curriculum ha un solo obiettivo: farti invitare a un colloquio. Quindi, se questo non accade, concentrati sul miglioramento del documento in ogni modo possibile… a partire dall’invio di un curriculum personalizzato per ogni lavoro.

Se necessario, puoi anche prendere in considerazione l’idea di assumere un servizio di redazione di curriculum professionale.

Problema: essere rifiutati (o non ricevere risposta) dopo il primo colloquio

Se vieni invitato a fare colloqui telefonici, probabilmente il tuo curriculum è buono. Ma se non riesci a superare questi colloqui, quello che fai e dici al primo colloquio è il motivo per cui non riesci a trovare lavoro. Ecco alcuni dei problemi più comuni e come risolverli…

1. Scegli qualcosa di specifico che ti interessa nella tua ricerca di lavoro e cerca di capire in che modo si riferisce a questa azienda. Le aziende vogliono assicurarsi che tu abbia pensato alla tua ricerca di lavoro e che tu sappia cosa stai cercando.

Ora hai un’ottima risposta se ti chiedono “perché vuoi lavorare qui?”. In qualità di selezionatore, vedo molte persone che non riescono a farlo durante il colloquio e questo è un motivo importante per cui non riescono a trovare un lavoro in modo facile e veloce.

2. Fai delle ricerche e informati su cosa fa l’azienda, come guadagna, quando è stata fondata, ecc. Questo ti aiuterà a rispondere alle domande iniziali che di solito ti fanno… come ad esempio “cosa sai di noi?”.

Sembrerai molto più preparato, cosa che i responsabili delle assunzioni noteranno sicuramente nella tua ricerca di lavoro.

3. Se sei stato licenziato o lasciato a casa, preparati a spiegarlo. Una spiegazione debole potrebbe essere un ostacolo alla continuazione del colloquio. (E non dare mai la colpa ai colleghi o ai precedenti datori di lavoro. Sii responsabile e mostra cosa hai imparato dall’esperienza e che sei pronto per la prossima sfida.)

4. Assicurati di saper spiegare chiaramente i cambiamenti di lavoro che hai fatto in passato. Di recente un amico mi ha chiesto: “È segno di inesperienza quando un intervistatore ti chiede di illustrargli il tuo curriculum?”.

La risposta è “no”. I datori di lavoro vogliono sapere come TU spieghi questi cambiamenti di carriera. E vogliono sentire i dettagli che non si trovano nel curriculum, come il motivo per cui ti sei trasferito da un’azienda all’altra, cosa ti ha spinto a iniziare a lavorare in un nuovo settore, ecc. Quindi, stringi la storia e assicurati che sia chiara.

5. Se non è qualcosa dei punti precedenti a fermarti, è il modo in cui descrivi le tue qualifiche: lavoro precedente, esperienza, istruzione, ecc. Sii chiaro e specifico su ciò che hai fatto in passato. Snocciola numeri, storie ed esempi da condividere e sembra entusiasta di farlo! E ogni volta che puoi dimostrare un avanzamento (come una promozione), fallo.

Problema: superi diversi colloqui, ma non hai alcuna offerta di lavoro

Ok, se sei arrivato fin qui, sei molto vicino a ricevere un’offerta di lavoro, ma ci sono ancora alcuni potenziali motivi per cui nessuno ti assume. Ecco alcuni fattori da considerare…

1. Non stai adattando a sufficienza le tue risposte al colloquio. Per essere assunti in lavori competitivi, non basta essere impressionanti in generale. Devi davvero guardare la descrizione del lavoro e pensare a come le tue competenze si adattino alle LORO ESIGENZE. Questo è ciò che sta più a cuore all’azienda. Quindi, quando ti chiedono le tue competenze, cerca di presentarle come se potessi aiutarli o risolvere i loro problemi.

2. Non stai facendo buone domande durante il colloquio. Assicurati di fare almeno una o due domande a ogni persona con cui fai il colloquio. Non fare domande durante il colloquio è un segnale inequivocabile del fatto che non ti interessa molto o che sei disposto ad accettare qualsiasi lavoro perché sei disperato. Ecco 105 buone domande da porre durante il colloquio.

3. Non dimostri interesse e non chiedi aggiornamenti in merito alla tua richiesta. Le aziende vogliono qualcuno che sia entusiasta di lavorare per loro e interessato all’opportunità. Questo significa che dovrai inviare note di ringraziamento dopo ogni colloquio ed e-mail di follow-up del colloquio se non ti aggiornano con un feedback nel periodo di tempo indicato.

Trascorri ore a fare domande di lavoro, a sostenere colloqui, ecc. Non saltare un passaggio di cinque minuti che potrebbe fare la differenza nella scelta di essere assunto o meno.

4. Referenze. Le aziende non controllano le referenze finché non sono sicure di volerti assumere. Se sei arrivato a questo punto e non vieni assunto, le referenze che stai fornendo potrebbero essere il motivo per cui non riesci a trovare lavoro.

Molte persone in cerca di lavoro forniscono referenze senza sapere cosa diranno. Mi è capitato, mentre lavoravo come reclutatore, di telefonare per controllare le referenze e di sentirmi dire: “Non assumerei mai più quella persona”. Quindi non limitarti a chiedere alle persone se saranno delle referenze per te… chiedi se si sentono a loro agio nel diventare delle referenze POSITIVE.

5. Stipendio… Stai dicendo che una cifra estremamente elevata spaventa le aziende? Controlla lo strumento di stima dello stipendio di Glassdoor o chiedi a qualche collega o amico se non sei sicuro. Oppure usa la mia frase preferita quando ti chiedono cosa stai cercando di fare: “La mia priorità è trovare la posizione più adatta alla mia carriera. Dopodiché, sono disposto a prendere in considerazione qualsiasi offerta che ritenga giusta”.

6. Continua, potrebbe essere solo sfortuna. Le buone aziende ricevono molti candidati. È possibile che tu abbia fatto tutto bene, che sia arrivato alla fine del processo con pochi altri candidati e che l’azienda abbia dovuto fare una scelta difficile e abbia scelto qualcun altro.

La buona notizia è che se sei riuscito a superare più colloqui, hai fatto quasi tutto correttamente e sei molto vicino all’assunzione!

I prossimi passi: come utilizzare queste informazioni per trovare lavoro

Se hai letto le informazioni precedenti, sai quali sono i motivi principali per cui i datori di lavoro non ti assumono. Non continuare a cercare lavoro senza fare un cambiamento, ma non farti prendere dal panico.

Grazie alle informazioni di cui sopra, potrai individuare dove stai sbagliando nel processo di ricerca del lavoro e come correggere la cosa. Ora sai che il tuo curriculum vitae è il responsabile dell’ottenimento dei colloqui di lavoro. Sai anche che non devi limitarti a fare domanda sulle bacheche di annunci di lavoro, ma devi anche parlare con la tua rete di contatti e contattare direttamente i responsabili delle assunzioni. E sai che se stai arrivando al colloquio di lavoro, allora stai facendo o dicendo qualcosa durante il colloquio che sta allontanando i responsabili delle assunzioni.

Prendi in considerazione l’idea di esercitarti con le risposte al colloquio, di fare una simulazione di colloquio con un amico o un collega che sia un responsabile delle assunzioni e di studiare più attentamente ogni descrizione del lavoro prima del colloquio, in modo da poter parlare delle esigenze specifiche dell’azienda.

Se seguirai questi passi e userai l’elenco di cui sopra per capire dove la tua ricerca di lavoro si stia bloccando o stia andando male, e poi adotterai le misure consigliate per risolvere i problemi, avrai molte più probabilità di trovare un lavoro. Non sto dicendo che sia facile e se hai trovato questa pagina, probabilmente sei piuttosto frustrato e senti di aver già fatto molti tentativi. Ma è possibile migliorare e farsi assumere in questo mercato del lavoro.

Ogni persona in cerca di lavoro può trovare in questa pagina qualcosa da migliorare. Quindi, se non riesci a trovare un lavoro, metti nei preferiti questa pagina e usala come riferimento per migliorarti fino a quando non troverai un lavoro. E se hai dei colloqui imminenti e non vuoi lasciare nulla al caso, ho un’intera pagina di risorse gratuite per la preparazione ai colloqui qui.

Altre risorse online per aiutarti a trovare un nuovo lavoro:

Ulteriori idee per chi cerca lavoro e non riesce a trovarlo

Se sei davvero sul punto di rinunciare alla ricerca di un lavoro o se ti trovi in una situazione difficile dal punto di vista finanziario, puoi prendere in considerazione alcune delle seguenti idee durante la ricerca di un lavoro:

Considera un lavoro temporaneo

Non devi accontentarti di un lavoro temporaneo per sempre, ma nell’attuale mercato del lavoro molti datori non vedono negativamente una posizione a contratto, a patto che tu svolga un lavoro rilevante e interessante. Se sei aperto a una posizione contrattuale/temporanea, rivolgiti a un paio di agenzie di reclutamento della tua regione. La stragrande maggioranza delle agenzie di reclutamento svolge una parte (o la maggior parte) del proprio lavoro nel settore del lavoro temporaneo e i lavori temporanei possono aiutarti a pagare le bollette e ad avere un impiego immediato.

Il lavoro flessibile ti aiuta comunque a sviluppare competenze che i datori di lavoro apprezzeranno e che ti aiuteranno a trovare lavoro in futuro.

Prendi in considerazione una posizione di livello inferiore

Un’altra opzione se nessuno ti assume è: prendi in considerazione la possibilità di candidarti a lavori più facili da ottenere o a bassa concorrenza. Accettare una posizione di livello leggermente inferiore non è l’ideale, ma se stai lottando per trovare il ruolo dei tuoi sogni, può essere vantaggioso. Accettare una posizione mediocre nel breve periodo può aiutarti a colmare le lacune del tuo curriculum, a rafforzare la tua fiducia in te stesso, a guadagnare qualcosa, a ridurre lo stress e, naturalmente, a darti il tempo di continuare a cercare con calma il lavoro che desideri davvero.

Ricerca di lavoro in un settore diverso

Un’altra possibile ragione per cui non riesci a trovare un lavoro è che in questo momento ti trovi in un settore difficile. Quindi, mentre ti chiedi “Perché nessuno mi assume?”, potrebbe essere semplicemente il momento sbagliato per cercare lavoro nel tuo settore. Alcuni settori non hanno abbastanza posti disponibili, mentre altri hanno così tanti posti di lavoro che non riescono a trovare persone. Sono alla disperata ricerca di una persona qualificata che presenti una domanda di lavoro. Se ti sembra di essere in un vicolo cieco, prova a fare un passo indietro e invia delle domande di lavoro in nuovi settori (per settore intendo la tecnologia software, la sanità, la produzione, i prodotti farmaceutici e così via).

Non scegliere però industrie a caso. Cerca i settori in cui le tue competenze pregresse (e la tua laurea, se ne hai una) saranno più rilevanti. Cerca settori simili a quello in cui hai lavorato in precedenza.

Automatizza di più la tua ricerca di lavoro

È anche possibile che tu stia lottando per essere assunto a causa del poco tempo a disposizione. La maggior parte dei siti web di annunci di lavoro ti permette di impostare filtri e avvisi e-mail per essere avvisato dei nuovi annunci di lavoro. Alcune newsletter inviano notifiche settimanali o bimestrali di offerte di lavoro a distanza. Ci sono molti modi per essere informati online sulle nuove posizioni che si presentano, il che può aiutarti a risparmiare tempo e a rimanere aggiornato sulla tua ricerca di lavoro anche se hai una vita privata piena di impegni.

***

Per concludere, in qualità di career coach ed ex reclutatore, riconosco che trovare un nuovo lavoro è difficile. Spero che le informazioni di cui sopra ti abbiano dato un punto di partenza e una nuova motivazione per continuare a fare domande e colloqui. Anche le persone più esperte in cerca di lavoro devono sostenere diversi colloqui per ottenere un posto di lavoro e si candidano a molte posizioni solo per arrivare alla prima fase di colloquio con alcune aziende. È del tutto normale, quindi non arrenderti!

Ti piace questo post? Mettilo tra i preferiti per conservarlo la prossima volta che ne avrai bisogno!

16 motivi per cui non riesci a trovare lavoro


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.