Il momento migliore per fare un colloquio (e quando evitarlo)

By Biron Clark

Published:

Preparazione al colloquio

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

 

Se ti stai chiedendo quale sia il momento migliore per fissare un colloquio di lavoro, questo articolo fa per te. In qualità di ex reclutatore, condividerò:

  • Gli orari e i giorni migliori della settimana per fissare un colloquio di lavoro
  • I momenti sbagliati per fissare un colloquio: giorni e orari da evitare
  • Un paio di fattori che sono MOLTO più importanti del momento in cui fissi il colloquio, per aiutarti a prepararti

Il momento migliore per fissare un colloquio

Il momento migliore per fissare un colloquio è a metà mattina o nel primo pomeriggio. Le 10 e le 11 del mattino sono orari ideali per un colloquio. Se non sei una persona mattutina o non puoi partecipare a un colloquio mattutino, le 13.00, le 14.00 e le 15.00 sono ottimi orari.

Evita i colloqui di prima mattina

I responsabili delle assunzioni tendono ad occuparsi di compiti importanti nel primo mattino e potrebbero non avere tempo per i candidati. Se il colloquio si svolge di mattina presto, potresti rimanere in attesa o addirittura doverlo posticipare se un imprevisto arriva sulla scrivania del responsabile delle assunzioni. Per questo motivo, dovresti evitare di fare colloqui di prima mattina. Invece, a metà mattina, è più probabile che il responsabile delle assunzioni abbia gestito qualsiasi imprevisto o problema dell’ultimo minuto o della notte e sia pronto a partecipare alle riunioni regolarmente programmate, compreso il tuo colloquio.

Anche i colloqui di fine giornata sono rischiosi

Allo stesso modo, se il tuo colloquio è l’ultima cosa che un responsabile delle assunzioni ha in programma per la giornata, corri il rischio che debba andarsene prima o che decida di rimandare il colloquio. Potrebbe anche essere stanco e mentalmente spossato anche se riesce a partecipare al colloquio di lavoro. Per questo motivo, potrebbe essere meno entusiasta di te come candidato, anche se il tuo risultato è buono durante il colloquio di lavoro. Si tratta di una differenza minima, ma potrebbe comunque essere un fattore. Se invece fissi i colloqui a metà mattina o nel primo pomeriggio, i responsabili delle assunzioni saranno al 100% concentrati sul lavoro e in vena di parlare dello stesso.

Per questo motivo è meglio programmare il colloquio a metà giornata: tarda mattinata o nel primo pomeriggio. Questa è la soluzione ottimale per i colloqui, se il tuo programma di ricerca di lavoro lo consente.

Il momento migliore per fare un colloquio se sei alla ricerca di un lavoro mentre sei dipendente

Se stai facendo un colloquio quando hai già un lavoro, è accettabile chiedere un colloquio al mattino presto o alla fine della giornata lavorativa, ad esempio alle 17.00. Le aziende spesso modificheranno il loro processo di colloquio per accontentarti se sanno che sei attualmente impiegato e se sono entusiaste di te come candidato. In alternativa, puoi chiedere al datore di lavoro se può condensare il processo di colloquio in modo che tu possa prendere un solo giorno di ferie e incontrare più persone. Se lo richiedi con qualche giorno o una settimana di anticipo, molte aziende possono accontentarti.

I giorni migliori per fissare un colloquio

I giorni migliori per fissare il colloquio sono martedì, mercoledì e giovedì. La metà della settimana è il momento migliore per fare un colloquio, perché i tuoi intervistatori saranno più attenti e completamente concentrati sul loro lavoro.

Evita il lunedì e il venerdì

Evita di fissare i colloqui soprattutto il lunedì mattina e il venerdì pomeriggio. Per molti professionisti delle risorse umane, il lunedì viene trascorso a definire i piani per la settimana successiva, a recuperare le e-mail e a occuparsi di altri lavori in sospeso del fine settimana. Il lunedì mattina è particolarmente intenso e frenetico nel mondo delle risorse umane e del reclutamento. Per questo motivo, il lunedì non è un momento ottimale per i colloqui. La scelta migliore è quella di fissare un colloquio a metà settimana. Inoltre, se possibile, evita il venerdì nel tardo pomeriggio, poiché i dipendenti tendono a essere meno concentrati e meno impegnati nel lavoro rispetto a metà settimana. Se devi sostenere un colloquio di venerdì, non è la fine del mondo: fai un colloquio prima, ad esempio al mattino o nel primo pomeriggio. In questo modo, avrai maggiori probabilità di avere una conversazione più approfondita e di trovare i tuoi intervistatori più disposti ad ascoltare e più concentrati.

Non pensare troppo alla programmazione dei colloqui di lavoro

Non esiste un unico momento “perfetto” per fissare un colloquio, e accettare un colloquio al di fuori degli orari sopra elencati non ti costerà necessariamente il lavoro. Non farti prendere dal panico e non pensare che il tuo colloquio andrà male semplicemente a causa dell’orario in cui è stato fissato. E se un datore di lavoro ha a disposizione solo colloqui di mattina presto, nel tardo pomeriggio, ecc. Non aspettare settimane per il colloquio “perfetto” se il datore di lavoro può fissare un colloquio molto prima in un altro momento. Devi semplificare il più possibile la programmazione per il datore di lavoro e presentarti al colloquio in tempi relativamente brevi dopo aver ricevuto la richiesta di colloquio. Non pensare troppo all’orario del colloquio. L’obiettivo è arrivare al colloquio di lavoro e impressionare il datore. Tutto qui.

È possibile che dovrai prendere in considerazione anche preferenze individuali, ad esempio se sei mattiniero o notturno. E se stai partecipando al primo colloquio con un reclutatore o un addetto alle risorse umane, la tempistica diventa meno importante perché la maggior parte del loro lavoro ruota attorno alla conduzione dei colloqui. Un selezionatore dovrebbe essere in grado di partecipare a un colloquio di prima mattina, di tardo pomeriggio o a mezzogiorno.

Se puoi, ti consiglio di seguire i suggerimenti di cui sopra e di programmare i colloqui verso metà giornata, ma non preoccuparti se la tua situazione o quella dell’azienda richiede una programmazione diversa dei colloqui.

È meglio fare il colloquio per primo o per ultimo?

È meglio fare il colloquio per ultimo piuttosto che per primo. I datori di lavoro intervistano molti candidati per ogni ruolo, per cui è meglio essere più avanti nel processo, dopo che il responsabile delle assunzioni ha incontrato alcuni candidati. Come selezionatore, mi è capitato di vedere un candidato che si è comportato bene in un colloquio, ma, essendo uno dei primi candidati, il responsabile delle assunzioni voleva comunque parlare con altri candidati. Questo è il rischio che corri se fai un colloquio per primo. E se sei tra gli ultimi candidati, la conversazione potrebbe essere più fresca nella mente del responsabile delle assunzioni quando prenderà una decisione. Gli intervistatori cercano di ricordare ogni candidato allo stesso modo, ma sono esseri umani. Alcuni intervistatori ricorderanno un po’ di più un potenziale dipendente che è stato intervistato per ultimo.

Tuttavia, non pensarci troppo, soprattutto perché spesso non saprai nemmeno quanti altri candidati hanno sostenuto un colloquio o quando l’intervistatore conduce i suoi colloqui. L’orario/ordine del colloquio è un fattore secondario e queste “regole” generali non valgono per tutte le aziende. Ad esempio, alcuni responsabili delle assunzioni possono parlare con un ottimo candidato e annullare gli altri colloqui perché vogliono assumere questa persona. Se eri l’ultimo candidato per il quale avevano programmato un colloquio, magari per la prossima settimana, potresti perdere il ruolo! Quindi non pensarci troppo quando valuti il momento migliore per un colloquio. E non ritardare mai i colloqui solo per cercare di essere l’ultimo candidato. È un’idea pessima che non darà i suoi frutti nella ricerca di un lavoro. Concentrati sulla scelta di orari ottimali per i tuoi impegni professionali e per i momenti in cui sei più attento e abile nella comunicazione.

Affronta ogni colloquio con l’obiettivo di dimostrare che puoi aiutarli, svolgendo bene il ruolo e costruendo relazioni con il team. Se lo farai, otterrai offerte di lavoro indipendentemente dalla data dei colloqui.

Evita di programmare i colloqui prima/dopo altri impegni

I candidati dovrebbero anche evitare di programmare i colloqui immediatamente prima o dopo altri impegni. Il colloquio può essere stressante e lo sarà ancora di più se temi che un altro appuntamento si protragga oltre il tempo previsto o di arrivare in ritardo alla prossima riunione programmata. Scegli quindi una fascia oraria che ti dia tutto il tempo di arrivare un po’ prima e di rilassarti dopo il colloquio (o rimanere fino a tardi se il datore di lavoro ti chiede di restare per incontrare altre persone… il che è sempre un segnale che il colloquio sta andando bene).

Riepilogo rapido: i momenti migliori per un colloquio di lavoro

Il momento migliore per il colloquio è la tarda mattinata o il primo pomeriggio, quando l’intervistatore ha terminato la sua routine mattutina, è interamente concentrato sul lavoro e non sta per lasciare l’ufficio nel tardo pomeriggio.

I giorni migliori per i colloqui sono quelli centrali della settimana: martedì, mercoledì e giovedì.

Orari da evitare: lunedì mattina, venerdì pomeriggio/sera e pausa pranzo.

Ricorda però di usare i consigli di cui sopra come linee guida generali e di scegliere anche orari di colloquio che si adattino alle tue preferenze e alla tua vita. Se sei una persona notturna, non fissare un colloquio alle 9 del mattino e non lottare nell’ora di punta solo per arrivare stanco e stressato. Invece, fai il colloquio alle 11.00, alle 14.00, ecc. La scelta di un momento ottimale non è importante quanto la preparazione al colloquio, la conoscenza dei dettagli del lavoro e dell’azienda e la formulazione di domande uniche che dimostrino interesse per la posizione e l’azienda.

Non perdere troppo tempo a fissare un colloquio e non affaticarti a prendere decisioni analizzando troppo le raccomandazioni di cui sopra. Ci sono aree migliori su cui concentrarsi nella ricerca di lavoro.

Se fai del tuo meglio per programmare i colloqui in orari che vanno bene per te e per arrivare al colloquio relativamente presto dopo essere stato invitato (idealmente giorni, non settimane), allora riuscirai a programmare un colloquio in modo ottimale.

 


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.