In questo articolo ti mostrerò rapidamente alcuni esempi di elevator pitch per chi cerca lavoro e come creare il tuo in modo semplice e veloce per trovare più rapidamente un impiego.

Che cos’è un elevator pitch?

In sostanza, si tratta di un breve riassunto di te stesso e di ciò che fai, nel tempo necessario per prendere un ascensore. Devi essere in grado di rispondere e convincere in quel lasso di tempo. È questo il famoso “elevator pitch” di 30 secondi. E può essere per qualsiasi cosa. Trovare un nuovo lavoro, partecipare a un evento di networking, iniziare una relazione di vendita, ecc. Ecco il problema dell’elevator pitch: ne hai uno, che tu lo sappia o meno. Ogni volta che qualcuno ti chiede del tuo lavoro o ti chiede cosa fai, stai dicendo qualcosa… giusto? E se stai cercando un nuovo lavoro, il tuo elevator pitch sarà una parte importante della risposta che darai quando ti chiederanno “parlami di te”. Potrebbe rendersi necessario in una conversazione telefonica con un reclutatore o all’inizio di un colloquio di persona. Se ti trovi a un evento di networking, il tuo elevator pitch sarà l’informazione che condividerai quando qualcuno ti chiederà che tipo di lavoro fai. È la tua unica e sola possibilità di attirare l’attenzione e di stabilire il tono con cui considerano il resto di ciò che dici. Ecco perché è così importante.

Ecco i 2 migliori metodi di elevator pitch, con esempi…

Metodo n.1: elevator pitch per chi cerca lavoro

Ci sono alcuni elementi chiave che il tuo elevator pitch dovrebbe contenere. Questo presuppone che tu sia alla ricerca di un lavoro o che tu voglia ampliare la tua rete di contatti. Se stai cercando di creare un elevator pitch mentre lavori nelle vendite, sarà un po’ diverso e dovresti leggere il metodo alternativo sotto a questo primo metodo.

Ecco i punti chiave per creare un perfetto elevator pitch…

1. Chi sei e cosa fai?

La prima parte di ciò che dici deve dire chi sei. Questo potrebbe includere una breve descrizione del tuo background, del tuo lavoro, delle tue competenze e dei tuoi interessi, ecc. È qui che devi adattare la tua risposta al risultato che vuoi ottenere. Se ti descrivi come un esperto di finanza, pensi che le persone ti presteranno attenzione su argomenti finanziari? Sì! Ma cosa succederebbe se ti facessi passare per un generalista che conosce un po’ di cose in molti settori, e la finanza è solo uno di questi? Nessuno rispetterà più di tanto la tua opinione e potrebbe anche non ricordare che hai menzionato la finanza. Ecco perché è importante adattare la tua risposta al risultato che speri di ottenere e a ciò per cui vuoi essere conosciuto/ricordato.

Per ricapitolare, la prima parte dell’elevator pitch potrebbe suonare come in questo esempio: “Salve, mi chiamo David. Sono uno scienziato con una formazione in chimica. Sono specializzato in ricerca e sviluppo e nella scoperta di nuovi prodotti.

2. Perché dovrebbero interessarsi?

Ora ti conviene essere un po’ più specifico e attirare la loro attenzione. A cosa stai lavorando in questo momento o cosa hai realizzato di recente?

Ecco un esempio:

“Attualmente lavoro alla Johnson & Johnson e il mio team sta lavorando allo sviluppo di una nuova crema antibatterica che sarà sottoposta a test clinici questo mese”.

Ora conoscono la tua competenza e, supponendo che sia rilevante per loro, avrai catturato la loro attenzione e aperto la conversazione. Ecco perché il primo passo è così importante… se non decidi per cosa vuoi essere conosciuto e non adatti la tua risposta in modo da enfatizzare questi punti di forza, perderai il loro interesse! Lo stesso vale per i colloqui di lavoro. Se ti stai candidando per diventare supervisore, non parlare di come ami concentrarti sugli obiettivi individuali nelle risposte al  colloquio di lavoro. Parla di come sei un buon manager o di come prendi l’iniziativa nei progetti.

Non lo sottolineerò mai abbastanza: si tratta di decidere per cosa vuoi che il tuo pubblico si ricordi di te. E devi scegliere solo uno o due elementi. Se ne parli di più, penseranno che non hai un talento particolare in nessuno di questi campi!

3. Cosa vuoi?

Dopo le due fasi precedenti, devi concludere il tuo elevator pitch e questa è l’occasione per essere sincero e comunicare il tuo obiettivo. Perché stai facendo questa conversazione, tanto per cominciare? Se sei a un evento di networking perché stai per iniziare una ricerca di lavoro, di’ qualcosa del genere:

“Sono interessato a conoscere persone con background simili e sto considerando di cambiare lavoro quest’anno, quindi sono curiosa di conoscere gli ambienti di lavoro delle diverse aziende”.

È raro che qualcuno rifiuti l’opportunità di conoscere le modalità di lavoro di un’altra azienda, quindi hai offerto un ottimo compromesso! Potrebbero anche chiederti perché stai pensando di cambiare lavoro. In ogni caso, hai aperto loro diverse possibilità di ampliare la conversazione. Se ti sentirai a tuo agio con questi tre passaggi, sarà molto più facile rispondere alle domande di base dei colloqui, presentarti agli eventi di networking e molto altro ancora.

Esempio di elevator pitch completo basato sui 3 passaggi precedenti:

“Sono uno scienziato specializzato in chimica e scoperta di nuovi prodotti. Attualmente lavoro alla Johnson & Johnson e il mio team sta lavorando allo sviluppo di una nuova crema antibatterica che sarà sottoposta a test clinici questo mese. Sono quindi interessato a conoscere persone con background simili e sto anche pensando di cambiare lavoro quest’anno, quindi spero di conoscere gli ambienti di lavoro delle diverse aziende”

Metodo n.2: per imprenditori, venditori e persone in cerca di lavoro che desiderano un elevator pitch più diretto

Il metodo sopra descritto può funzionare praticamente per chiunque, ma è pensato per creare il miglior elevator pitch possibile per chi cerca lavoro. Ma se possiedi un’azienda o lavori nelle vendite, dovresti essere molto più diretto… Di recente mi sono imbattuto in un’ottima formula e non ho ancora trovato nulla di meglio in termini di elevator pitch diretto e specifico. Quindi condividerò lo schema e ti darò alcuni esempi di elevator pitch con questo metodo.

Ti consiglio di provarlo se vuoi un approccio più diretto.

Lo schema/il modello di base:

Aiuto chi vuole ottenere … senza dover… . Conosci qualcuno che vuole ottenere …?

Esempio di elevator pitch con questo metodo:

“Aiuto le persone in cerca di lavoro che vogliono fare carriera e trovare un lavoro in 60 giorni o meno, senza dover memorizzare centinaia di risposte o passare ore a studiare. Conosce persone in cerca di lavoro che vogliono trovare un lavoro in 60 giorni o meno?”

Se possibile, utilizza un periodo di tempo definitivo. Non dire solo “veloce”. Restringi il più possibile il tuo mercato. Non ho detto “professionisti che lavorano”. Ho detto “persone in cerca di lavoro che vogliono fare carriera”.

Un altro esempio:

“Aiuto i ristoranti con più sedi a organizzare i dati dei clienti e a incrementare le vendite fino al 10%, senza dover spendere altro tempo o denaro in pubblicità. Conosce qualche ristorante con più sedi che vuole incrementare le vendite fino al 10%?”

Questo approccio diretto può essere adattato anche alla tua ricerca di lavoro. Vediamo un ultimo esempio di questo secondo metodo per la ricerca di lavoro:

“Sono uno scienziato di ricerca e sviluppo che aiuta le aziende a utilizzare i brevetti e le tecnologie esistenti per sviluppare nuovi prodotti per la cura della pelle. In questo momento, presso Johnson & Johnson, sto concludendo un progetto di successo per una crema antibatterica e sono alla ricerca della mia prossima sfida. Conosce qualche azienda che si occupa di scoprire e sviluppare nuovi prodotti per la pelle?”

Come presentare l’elevator pitch

Ora che abbiamo spiegato come creare il miglior elevator pitch possibile … con molti esempi di elevator pitch… c’è qualcosa di altrettanto importante di cui dovremmo parlare.

Presentalo!

Devi essere convincente e memorabile. Senza questo, il contenuto non avrà importanza.

La prima impressione

Le persone vogliono sapere che stanno parlando con una persona brava, onesta e affidabile, di cui possono fidarsi e che magari gli piace. Non lo capiranno guardando il tuo curriculum. Devi aprirti con un ottimo linguaggio del corpo e mostrarti sicuro ed entusiasta di ciò che stai dicendo. Devi dare l’impressione di sapere che saranno interessati. Non puoi avere esitazioni, quindi fai pratica. E fai attenzione anche al linguaggio del corpo. Sorridi, mostrati sicuro di te e stai in piedi o seduto in posizione eretta. Quando sei accasciato, non solo non sfrutti appieno il potenziale del tuo cervello (sì, ci sono state delle ricerche), ma sembri anche inaffidabile. 

Falli sentire importanti

A chi non piace sentirsi dire che il proprio background o la propria storia sono interessanti? O che ritieni necessaria la loro opinione su qualcosa! Ecco quindi alcuni modi per far sentire l’altra persona importante, il che ti aiuterà a essere più memorabile e convincente!

  1. Fai domande
    Quando ti raccontano qualcosa del loro background o fanno il loro elevator pitch, mostrati interessato e fai una domanda di approfondimento. Non rimanere seduto ad aspettare il tuo turno per parlare.
  2. Complimentati per le loro competenze
    Se stai facendo una domanda o speri di ottenere informazioni da loro, fai prima i complimenti per la loro esperienza e dai un motivo per cui apprezzeresti la loro risposta. Esempio (in un colloquio di lavoro): “Lei ha detto di aver lavorato qui per dieci anni e di essere passato da una posizione entry-level a manager. Quali consigli per il successo può offrire se dovessi iniziare a ricoprire questo ruolo?”
  3. Ricorda i fatti
    Non far ripetere a qualcuno pezzi importanti del suo background. Come ti senti se qualcuno non ricorda il tuo nome o una storia che hai appena condiviso? Quindi, se si prendono il tempo di parlarti del loro ultimo progetto, cerca di cogliere i dettagli. Non vuoi trovarti due minuti dopo a chiedere: “Aspetta, hai detto che eri coinvolto in un progetto di ricerca, giusto?”. In questo modo, anche loro si disinteresseranno immediatamente di ciò che stai dicendo.

Rilassati

Quando si è nervosi o ansiosi, si respira con respiri brevi e poco profondi nella parte alta del torace. Ecco come si dovrebbe respirare:

Usa la pancia e fai respiri lunghi e profondi. Ho dovuto imparare da solo, all’inizio non mi sembrava naturale. Non riuscivo a capire come respirare in modo da far entrare e uscire lo stomaco, almeno non quando prestavo attenzione e “ci provavo”. Riempivo la parte superiore del petto con quanta più aria possibile, ma lo stomaco non si muoveva. Non è il modo giusto.

Esercitati, scoprilo e poi usalo come modo per rilassarti quando sei in attesa di un colloquio di lavoro o di una riunione.

Fai pratica

Niente è perfetto al primo tentativo. Avere il miglior elevator pitch è inutile se non si fa pratica. Fai qualche prova e assicurati di aver centrato i punti chiave e di essere stato breve. 30 o 60 secondi è la durata massima consigliabile del tuo elevator pitch. È una buona idea esercitarsi anche con le domande più comuni per i colloqui di lavoro. In generale, la pratica migliora le risposte. Non cercare però di memorizzare parola per parola il tuo elevator pitch o le risposte ai colloqui. Sembrerà un testo artefatto e studiato apposta (e non è un bene). Concentrati invece sui punti chiave che vuoi menzionare. Potrebbe sembrare un po’ diverso ogni volta, ma se hai tre punti chiave da toccare e fa qualche prova di elevator pitch e li tocchi tutti e tre, sei pronto per partire!

Cosa succede se non prepari un elevator pitch?

Hai una sola possibilità di fare una prima impressione. Se non sembri sicuro di te stesso e non hai una storia chiara di ciò che fai, sarai meno convincente e allontanerai immediatamente le persone! Inoltre, è meno probabile che si ricordino di te quando ti rivolgerai a loro via e-mail dopo un colloquio o dopo averli incontrati a qualsiasi tipo di evento di networking.

Io stesso l’ho imparato a mie spese. Ho incontrato nuove persone, ho parlato di cinque cose diverse che faccio e ho dato l’impressione di essere nella media (o peggio) in tutte e cinque. Le persone vogliono incontrare esperti di cui possano fidarsi, non generalisti che conoscono un po’ di tutto ma che non sono in grado di eccellere in un determinato argomento! Il tuo elevator pitch deve risultare fluido e deve essere pensato per condividere i tuoi punti di forza e i fatti che riguardano la direzione che stai prendendo. E questo non avviene senza la pratica. Anche se fai una bozza di elevator pitch medio e ti eserciti qualche volta nella tua testa, sarà molto meglio che inventarlo sul momento!

 


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.