Di recente ho pubblicato un lavoro su Upwork.com e ho ricevuto 63 proposte in una notte. C’è una marea di concorrenza. Perciò è necessario avere una buona proposta su Upwork se si vuole ottenere qualche colloquio. Per fortuna, ti illustrerò i passi esatti (e i modelli di proposta) che ho usato l’anno scorso come freelance per guadagnare migliaia di dollari al mese su Upwork.

Cosa tratteremo:

  • Come scrivere una proposta su Upwork che ottenga colloqui di lavoro
  • 2 esempi di proposta su Upwork parola per parola da copiare
  • Gli errori che DEVI evitare se vuoi ottenere lavori su Upwork

Cominciamo…

Come scrivere una proposta vincente su Upwork

1. Come iniziare la proposta su Upwork

Nella prima frase, devi dimostrare di aver letto l’annuncio di lavoro. Questo è estremamente importante. È più importante persino del tuo nome. Vedo un sacco di proposte che iniziano così: “Salve, mi chiamo Michael e sono un ___”. A loro non interessa. È noioso e lo fanno tutti gli altri.

Inizierei invece così: “Buongiorno, ho letto il vostro annuncio di lavoro e sembra che abbiate bisogno di ___”. Questo è molto migliore e se apporti questa piccola modifica otterrai più colloqui di lavoro, te lo garantisco. 

immagine proposte su upwork
(La tipica faccia del cliente dopo aver letto l’ennesima proposta che inizia con “Salve, mi chiamo ____ e sono ____”).

Parlare delle loro esigenze e del loro annuncio di lavoro prima di parlare di te stesso è potente anche perché dimostra immediatamente che hai letto l’annuncio di lavoro. La maggior parte dei freelance si limita a tagliare e incollare la stessa proposta spazzatura per ogni cliente, e i clienti la cancellano immediatamente. Quindi, prima riesci a dimostrare che questa proposta è davvero per LORO, e non un generico messaggio taglia e incolla che li annoierà a morte, meglio è.

2. Come scrivere la parte centrale della proposta su Upwork

Il corpo principale della tua proposta su Upwork è composto da due elementi fondamentali. Per prima cosa, dovrai raccontare un po’ del tuo background e, se puoi, di come hai aiutato altri clienti a risolvere lo stesso problema o a fare la stessa cosa in passato. Ma non è il caso di essere precipitosi. Quattro o cinque frasi sono sufficienti. Non ti conviene raccontare la tua vita, a loro non interessa. A loro interessa sapere come puoi risolvere il loro problema. Ecco fatto! In seguito, ti conviene anche dimostrare di essere l’esperto. Puoi farlo consigliando e segnalando le opportunità che vedi. Oppure puoi farlo ponendo una domanda. Ad esempio, potresti dire: “Sarei curioso di sapere se ha provato ___. Di recente l’ho implementato con un altro cliente e il risultato è stato ___”.

In ogni caso, hai bisogno di qualcosa che dimostri che sei tu l’esperto. Perché altrimenti ti assumerebbero?

3. Come concludere la proposta su Upwork

Se hai seguito i passaggi sopra descritti, avrai un’ottima proposta su Upwork. Dovrebbe anche essere molto breve. Non devi scrivere molto o inviare paragrafi voluminosi. Come concludere la proposta?

Ci sono due buone opzioni per concludere una proposta su Upwork:

La prima opzione è quella di porre una domanda sul loro progetto o sulle loro esigenze. Se non hai già posto una domanda nel corpo della tua proposta, puoi dire qualcosa del tipo: “Avete un sito web, così posso capire meglio?”. Questo è un buon modo per ottenere una risposta e per avere maggiori informazioni sul progetto. L’altra opzione è quella di avere una “call to action” più tradizionale che li inviti di rispondere o che chieda loro quando sono liberi di parlare. Esempi:

  • “Risponda per cortesia a questo messaggio e mi faccia sapere quando sarebbe un buon momento per collegarci questa settimana”.
  • “Ho anche un paio di altre idee che potrei condividere. Quando è il momento migliore per collegarci questa settimana?”
  • “Sarà libero mercoledì o giovedì per parlare brevemente? Mi faccia sapere cosa è meglio per lei”.

4. Errori da EVITARE nelle proposte di offerte su Upwork

È qui che molte persone su Upwork sbagliano:

  • Scrivono paragrafi lunghi e voluminosi senza spaziatura sufficiente. Il lettore teme immediatamente di leggere la proposta dopo averla aperta.
  • Tagliano e incollano la stessa proposta a tutti senza personalizzarla per i loro messaggi. Nessuno ti assumerà se fai così. È evidente quando lo fai. Lo so perché io stesso ho assunto molte persone su Upwork (oltre ad aver ottenuto lavori molto remunerativi su Upwork come scrittore freelance).
  • Scrivono troppo di se stessi, invece di scrivere del potenziale cliente e delle sue esigenze.

Ora che sai cosa fare e cosa non fare, dovresti essere in grado di evitare questi errori in tutte le future proposte che invierai.

5. Quanto deve essere lunga la tua proposta su Upwork?

Ho guadagnato decine di migliaia di dollari su Upwork dopo pochi mesi dall’inizio della mia attività e ho ottenuto diversi colloqui ogni giorno in cui mi sono candidato per un lavoro. E ho cercato di spiegare qui sopra quanto brevi debbano essere le tue proposte per poter ottenere più colloqui! (Molto breve). Ma a volte è difficile farlo capire a parole.

Così ho fatto qualcosa di meglio…

Ho appena contato le parole delle mie ultime proposte di successo su Upwork. Ecco cosa ho trovato:

Ho appena dato un’occhiata al mio account di Upwork ed ecco i conteggi esatti delle parole di 5 recenti proposte di successo: 83, 91, 87, 116, 87.

Si tratta di una media di 93 parole per ogni proposta di successo su Upwork. È molto breve. Usa queste indicazioni come linee guida e tieniti breve se vuoi iniziare a ottenere colloqui su Upwork. Ricorda che i potenziali clienti ricevono più di 50 proposte entro le prime otto ore dalla pubblicazione di un lavoro.

Pensi che vogliano leggere un enorme blocco di testo in ogni proposta?

proposte su upwork gif

Quindi, se sei breve, risparmia il tuo tempo e il loro e ottieni molti più colloqui.

6. Passo FONDAMENTALE prima di inviare la proposta

Prima di inviare la tua proposta, devi assicurarti che sia incentrata su di loro e sulle loro esigenze, non su di te. Come ho già detto, il candidato medio su Upwork parla solo di se stesso nella sua proposta e al cliente non interessa. È noioso e generico. Quindi, prima di inviare, fai CTRL + F (o Command + F su Mac) e cerca la parola “lei”. Conta quante volte hai scritto “lei”. Poi cerca la parola “io” (metti uno spazio su entrambi i lati in modo da non vedere ogni “io” in mezzo alle parole. Vuoi vedere solo la parola “io”. Ora che le hai contate, dovresti dire “lei” almeno quanto dici “io”.

In caso contrario, modificale o riscrivile fino a quando non sarà così.

7. Il momento migliore della giornata per inviare proposte su Upwork

Consiglio di inviare proposte solo per lavori pubblicati nelle ultime 24 ore. Questo è un altro punto in cui la maggior parte delle persone sbaglia su Upwork. Non sprecare tempo/proposte per lavori che risalgono a 48-72 ore fa (o più). Questo significa che dovrai candidarti più volte alla settimana, dato che dovrai candidarti solo per le offerte pubblicate nell’ultimo giorno. L’orario esatto dipenderà dal tuo fuso orario, dal fuso orario del tuo cliente ideale e dai tuoi impegni/disponibilità. Di solito mi candido a metà giornata (11.00 o mezzogiorno) nel fuso orario dei miei clienti ideali (ora orientale degli Stati Uniti). Ho anche provato a candidarmi alle 20.00 di sera e anche in questo caso ha funzionato bene. E l’ho fatto dal lunedì al venerdì di ogni settimana.

Quando si ottengono più clienti e non si ha bisogno di tanti colloqui, si può passare al lunedì/mercoledì/ven, se si vuole, e saltare il martedì/giovedì. Ho iniziato a farlo quando gli affari sono ripresi! Ma se sei ancora agli inizi, fallo ogni giorno! Crea un sistema in termini di parole chiave e filtri di ricerca da utilizzare (ne parlerò in un prossimo articolo) e ripetilo ogni giorno. Diventerà un’abitudine e sarà facilissimo farlo dopo qualche settimana.

Suggerimento rapido: ti consiglio di creare un account gratuito su Calendly per la pianificazione. Ti farà risparmiare ore e ore di programmazione con i clienti ed è fantastico se hai clienti in zone diverse, perché convertirà automaticamente i fusi orari.

8. Come decidere quale tariffa/prezzo inserire nella propria proposta su Upwork

Se hai una tariffa oraria, questa dovrebbe essere coerente, in modo che sia facile determinare il prezzo delle tue proposte su Upwork. Le cose si complicano, però, se si realizzano soprattutto progetti a tariffa fissa, come ho fatto io. Personalmente, terrei dei prezzi prestabiliti per i servizi che offri e proporrei la tua tariffa prestabilita, qualunque essa sia.

(Ad esempio, quando mi occupavo di email marketing, fatturavo 200 dollari per email. Una tariffa fissa. Era quindi molto facile stabilire il prezzo dei progetti.) Oppure potresti proporre una cifra pari o vicina al budget dichiarato dal cliente. Se ad esempio mi dice che il suo budget è di 2.000 dollari, potrei proporre 2.000 o 1.800 dollari. A volte è bene abbassare un po’ il livello, in modo che non pensino che tu abbia proposto il massimo dopo averlo visto. Quindi, in questo esempio, probabilmente farei 1.800 dollari. Ma non devi cercare di essere l’opzione più economica, mai. Non competere sul prezzo. Questo è ciò che fanno le persone che lottano.  Ho sempre puntato a essere una delle proposte più COSTOSE per un cliente. Perché volevo lavorare con clienti con grandi budget e che desiderano la qualità. Spesso è più facile lavorare con questi clienti, che tu ci creda o no.

Se non sei sicuro di quanto proporre in termini di tariffa forfettaria, puoi anche aggiungere un “P.S” in fondo alla tua proposta su Upwork, specificando che dovrai discutere meglio del progetto prima di determinare il prezzo esatto.

Esempio:

P.S: il costo proposto è una stima. Potrei fornirle una cifra esatta, le tempistiche e ciò che mi aspetto di riuscire a realizzare se ne parlassimo. Se qualcuno di questi argomenti le sembra interessante, risponda per cortesia a questo messaggio e fisseremo un appuntamento per parlare questa settimana.

In questo modo non sarai escluso almeno in base alla tariffa proposta. Se ne accorgeranno e anche se proponi una cifra superiore al loro budget, prenderanno in considerazione l’idea di parlare con te. Non lo faccio sempre, ma è una buona tattica se sei preoccupato.

9. Vendi la chiamata, non il servizio

Questo è un consiglio di Upwork (e un potente consiglio di vendita in generale) che la maggior parte delle persone non conosce: dovresti vendere solo la fase successiva del processo.

Ecco cosa intendo:                                                                                                                

L’unico obiettivo della tua proposta (e del tuo profilo) su Upwork è quello di convincere i clienti a telefonare per discutere del loro progetto. L’obiettivo della telefonata è vendere il tuo servizio e coinvolgerli (pagando una fattura iniziale, firmando un contratto, ecc. – a seconda della tua configurazione). L’errore che molti commettono, soprattutto chi è alle prime armi con le vendite, è cercare di vendere tutto allo stesso tempo. Scrivono la loro proposta su Upwork cercando di convincere il cliente a pagare per lavorare con loro. L’unica cosa che dovresti fare è vendere loro il motivo per cui è una buona idea telefonare con te. È molto più facile.

Mantieni la massima semplicità, fai un passo alla volta e otterrai più clienti.

10. Assicurati che il tuo PROFILO di Upwork sostenga ciò che dici!

Il tuo profilo è diverso dalla tua proposta su Upwork, ma è molto importante. È ciò che il potenziale cliente vede se clicca sul tuo nome e visualizza l’intero profilo/biografia. Se stai scrivendo un’ottima proposta, dando suggerimenti, facendo domande e sembrando un vero esperto, hai bisogno che il tuo profilo di Upwork confermi che sei un esperto con cui hanno BISOGNO di parlare.

A breve scriverò un altro articolo incentrato proprio su come scrivere un profilo fantastico, ma ecco alcuni consigli per aiutarti fin da ora:

  • Sii specialista, non generalista. Le persone vogliono assumere un esperto nell’unica cosa di cui hanno bisogno. In realtà otterrai più progetti se ti dedicherai a un minor numero di TIPI di progetti.
  • Proprio come la tua proposta su Upwork, il tuo profilo dovrebbe essere più incentrato sulle esigenze dei clienti e meno su di te.
  • Inizia con qualcosa di interessante per attirare la loro attenzione. Personalmente ho iniziato citando una testimonianza ricevuta da un cliente passato. È molto più interessante del tipico “Ciao, mi chiamo ___ e sono un ___”.
  • Alla fine, fai una “call to action“. Io ho scritto: “Mi invii una nota con una breve descrizione della sua azienda, del suo curriculum e del suo progetto. Se le sembra una buona soluzione, fisseremo una telefonata per parlarne”.

Nota come nell’ultimo punto sto insinuando che non sono adatto a lavorare con tutti. Ecco come dovresti posizionarti… Dimostra di essere selettivo e attento alle persone con cui lavori! Smettila di comportarti da disperato. Smetti di inseguire progetti che non sono adatti alla tua specializzazione.

11. E se non hai ancora una specialità, scegline una…

Si può sempre cambiare in seguito se non funziona. Ma specializzandoti otterrai molto più lavoro e ogni progetto sarà più facile da portare a termine perché sarai in grado di creare sistemi/template, ecc. Tutti i freelance al verde che conosco dicono cose come: “Beh, non voglio limitarmi”… o “Non voglio tagliare le mie opzioni”. Purtroppo resteranno al verde.

I freelance che conosco e che guadagnano più di 5-10.000 dollari al mese sono tutti costantemente specializzati e di nicchia.

Sono diventati dei veri esperti.

Per tua informazione, ci sono due modi per ridurre la nicchia:

  • Puoi creare una nicchia in base all’offerta di servizi (io ho iniziato come scrittore/marketer generico e ho deciso di scrivere solo e-mail di marketing per aziende B2B. È un servizio molto di nicchia).
  • Oppure puoi suddividere la nicchia in base al settore. Potresti offrire un servizio solo agli agenti immobiliari. O solo per i ristoranti.

Puoi anche fare entrambe le cose, alla fine. Se avessi continuato, alla fine avrei preso il mio servizio di email marketing B2B e mi sarei concentrato solo su alcuni settori. Ma fortunatamente il mio reddito passivo da questo blog – CareerSidekick – è decollato e ho smesso di dover accettare lavori da freelance.

Esempi di proposte su Upwork comprovate

Quelli che seguono sono esempi REALI di proposte su Upwork che ho inviato e utilizzato per ottenere clienti quando ero attivo come copywriter freelance sulla piattaforma (dopo essermi concentrato in particolare sull’email marketing).

Esempio di proposta su Upwork n.1:

Buongiorno,

ho appena letto il vostro post. Sembra che abbiate bisogno di un esperto di e-mail a freddo che vi consigli su tutto, dal contenuto alla strategia complessiva.

Ho un background nell’email marketing e lo faccio da 3 anni. L’emailing a freddo nel B2B è la mia specialità.

Posso collaborare con voi per scrivere i contenuti e gli oggetti, consigliarvi le migliori tecnologie da utilizzare e altro ancora. Fatemi sapere se il mio profilo vi sembra interessante e possiamo fissare un appuntamento per parlare.

Cordiali saluti,
Biron Clark

Esempio di proposta su Upwork n.2:

Ciao! Ho appena letto il tuo post. Sembra che tu abbia bisogno di un esperto di email che ti consigli su alcune cose… dall’impostazione e dalla funnel strategy a ciò che dovresti offrire per iniziare a ottenere iscrizioni.

Ho un background in funnel e copywriting di email e lo faccio da 3 anni, anche per altre attività di abbonamento/membership.

Posso lavorare con te per elaborare un’ottima strategia ed email ad alta conversione per trasformare i tuoi potenziali clienti in clienti paganti. E posso anche aiutarti a ottenere più iscrizioni via e-mail verso questo funnel.

Se qualcuno di questi argomenti ti sembra interessante, fammi sapere quando sei disponibile a parlare questa settimana.

Cordiali saluti,
Biron Clark

Questi sono entrambi esempi di proposte su Upwork reali che ho inviato e da cui ho ottenuto lavori. Sentiti libero di usare questi modelli di proposta su Upwork per te stesso… questo blog riceve però molti visitatori, quindi ti consiglio vivamente di personalizzarli. Non sarai l’unico freelance a leggere questo articolo. 

Suggerimenti per le proposte di lavoro freelance su Upwork – Rapido riepilogo

  1. Usa la prima riga per dimostrare che hai letto il loro profilo e che hai capito di cosa hanno bisogno (invece di dire il tuo nome e parlare di te stesso).
  2. Presentati e spiega perché sei esperto in ciò di cui hanno bisogno.
  3. Fai una raccomandazione o una domanda per rafforzare il fatto che sei esperto dell’argomento.
  4. Chiudi con una call to action per indurli a rispondere. Chiedi un sito web per saperne di più o chiedi quando sono disponibili a parlare.
  5. Firma con il tuo nome.
  6. Tieniti breve. Punta a meno di 120 parole nella tua proposta su Upwork. 85-100 parole sono l’ideale.
  7. Usa un’ottima spaziatura; nella tua proposta dovresti avere solo due o tre frasi al massimo per paragrafo.
  8. Invia proposte solo per lavori pubblicati su Upwork nelle ultime 24 ore. In questo modo avrai maggiori probabilità di ottenere un colloquio.
  9. Impegnati a inviare proposte per cinque giorni alla settimana (dal lunedì al venerdì) per almeno un mese, in modo da accumulare contatti su Upwork.
  10. Fai in modo che il prezzo si avvicini al massimo del range del cliente. Non fare mai concorrenza sul prezzo e non cercare mai di essere il più economico.
  11. Assicurati di avere un ottimo profilo di Upwork che sostenga tutto ciò che dici nella tua proposta.

 

 


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.