Domanda di colloquio “Come costruisci relazioni?”

By Biron Clark

Published:

Domande e risposte ai colloqui di lavoro

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

 

I responsabili delle assunzioni chiedono “Come costruisci le relazioni?” per alcuni motivi fondamentali.

E se ti fanno questa domanda, puoi star certo che la costruzione di relazioni è un’abilità importante per il ruolo che stai discutendo.

Tra poco, quindi, ti illustrerò come discutere della costruzione di relazioni in modo da poter superare il colloquio e ottenere il lavoro… con tanto di esempi di risposta per il colloquio.

Perché i datori di lavoro fanno domande sulla costruzione di relazioni durante il colloquio

I datori di lavoro pongono domande a colloquio su come tu costruisca relazioni per un motivo principale:

Ritengono che sia un’abilità importante per il ruolo che stanno discutendo con te.

E oltre a questo, vogliono verificare che il modo in cui sviluppi relazioni si adatti alla loro cultura aziendale e al loro attuale modo di operare.

A seconda del lavoro che stai discutendo, il responsabile delle assunzioni potrebbe essere interessato a:

  1. Come costruisci relazioni con i clienti in un ruolo di vendita o di assistenza alla clientela
  2. Come costruisci i rapporti di lavoro con i membri del team
  3. Entrambi

È molto probabile che questa domanda di colloquio venga posta quando si parla di ruoli che richiedono la creazione di legami con i clienti per l’azienda.

Ma puoi anche sentirla in merito a un ruolo in cui è fondamentale costruire relazioni forti con le persone all’interno dell’organizzazione, come i colleghi, i leader, i responsabili di progetto, ecc.

Ruoli per i quali è probabile che ti vengano poste domande su come costruisci le relazioni:

  • Rappresentante di vendita
  • Assistenza clienti/gestore delle relazioni con i clienti
  • Assistenza ai prodotti/inserimento dei clienti
  • Leadership del team
  • Gestione dei progetti

Prima di rispondere alle domande del colloquio sulle tue capacità di costruire relazioni, pensa al tipo di relazioni che dovrai instaurare in questo preciso lavoro e cerca di dimostrare la tua capacità di creare legami in questo contesto.

Fra poco condividerò esempi di risposta parola per parola per il colloquio.

Come rispondere alle domande sulla costruzione di relazioni

Utilizza i passaggi seguenti per rispondere alla domanda “Come costruisci relazioni?” e ad altre domande di colloquio su come costruisci buone relazioni sul lavoro, sia con i colleghi che con i clienti o con entrambi. Tieniti pronto ad approfondire tutti i seguenti punti chiave:

1. Dimostra di avere una strategia pianificata in anticipo

Il modo migliore per rispondere alle domande su come costruisci le relazioni è quello di parlare di una strategia che segui e che hai pianificato in anticipo.

È meglio dare l’impressione di avere un processo affidabile e di cui ti fidi, piuttosto che scoprirlo man mano.

Quindi, parla di un approccio pianificato in anticipo per sviluppare un rapporto di lavoro chiave quando necessario. Considera anche i successi del passato

2. Concentrati a discutere del tipo di relazioni che costruirai in questo lavoro

Prima del colloquio, rivedi attentamente la descrizione del lavoro, in modo da poter discutere su come costruire il tipo o i tipi di relazioni che dovrai instaurare in questo nuovo ruolo.

La posizione prevede di parlare con i clienti?

In tal caso, il responsabile delle assunzioni vorrà probabilmente assicurarsi che tu possa sviluppare relazioni con queste persone.

In caso contrario, forse l’intervistatore si chiederà se tu sia in grado di creare legami e suscitare fiducia nei colleghi.

Oppure, se stai facendo un colloquio per una posizione manageriale, potrebbero volersi assicurare che tu sia in grado di instaurare un rapporto di fiducia con i dipendenti che lavorano per te.

Esamina sempre i requisiti del lavoro prima del colloquio, in modo da poter condividere un approccio (ed esempi/storie) che si adatti al lavoro.

3. Dimostra sicurezza e confidenza con l’argomento

La cosa più importante è rispondere con sicurezza, dando l’impressione di aver costruito spesso relazioni di successo e di non avere problemi a farlo in un nuovo lavoro.

L’intervistatore non si limita ad ascoltare le parole della tua risposta, ma giudica se sembra che questo lavoro ti piaccia, se sembri entusiasta quando ne parli, ecc.

Quindi ti conviene dare l’impressione che costruire relazioni sia una parte della carriera che ti piace.

Ricorda che è improbabile che ti facciano questa domanda se questo compito non fosse necessario per il lavoro.

Devi quindi dimostrare all’intervistatore che questo è un argomento che ti piace e che la necessità di costruire e mantenere relazioni in un ruolo non ti preoccupa.

4. Concludi con un esempio di come hai costruito un buon rapporto di lavoro in passato

Dopo aver descritto il tuo approccio generale alla formazione di un forte rapporto di lavoro, fornisci un esempio di come questo abbia funzionato bene per te in un ruolo passato.

Potresti dire: “Per esempio, nel mio ruolo più recente…”.

E poi parla di una volta in cui hai dovuto instaurare fiducia e costruire un rapporto con i colleghi del tuo team, con un cliente, ecc.

Indicare i successi ottenuti in passato è uno dei modi migliori per dimostrare che avrai successo anche con il prossimo datore di lavoro.

Tra poco condividerò esempi completi parola per parola, quindi non preoccuparti se non sei sicuro di cosa dire in questo passaggio.

L’approccio descritto nei passaggi precedenti funziona anche per le domande comportamentali, come ad esempio: “Descrivi un momento in cui hai dovuto costruire un rapporto e guadagnarti la fiducia di qualcuno sul lavoro”.

Se rispondi a una domanda di tipo comportamentale (domande che iniziano con frasi come “Descrivi una situazione in cui…”), dovrai semplicemente abbreviare il “come” della tua risposta (passaggio n.1 qui in alto) e passare più rapidamente all’esempio di un momento specifico in cui hai costruito una relazione con clienti, colleghi, ecc.

5. Concentrati su storie e risultati positivi

Che tu decida di condividere un esempio di costruzione di una relazione con un cliente, un membro del team o chiunque altro nell’azienda, assicurati di condividere storie positive con risultati di successo.

Pensa alle relazioni che ti hanno aiutato a raggiungere il massimo successo nei ruoli precedenti e discutine.

Alle aziende piace sempre sentirti parlare di come hai aiutato un precedente datore di lavoro con un’esigenza simile, perché dimostra come sarai in grado di aiutare anche loro.

Infatti, uno dei modi migliori per ottenere un ruolo importante in un’azienda è dimostrare di aver svolto un lavoro strettamente correlato e di aver avuto successo.

Naturalmente, se l’intervistatore chiede specificamente un momento in cui hai avuto difficoltà, condividilo.

Per esempio, potresti dire: “Descrivi un momento in cui hai faticato a costruire un rapporto con una persona importante”.

Tuttavia, è meglio dare una risposta che si concluda con una nota positiva e non con un fallimento.

Esempi di risposta a “Come costruisci relazioni?”

Vediamo quindi alcuni esempi di risposte alle domande di colloquio su come sviluppi relazioni.

Ricorda di concentrare la risposta sul modo in cui costruisci il tipo di relazioni lavorative più importanti in questo ruolo e in questa azienda.

Possono trattarsi di rapporti con i clienti, di rapporti con i team interni o semplicemente di rapporti con il capo/manager se lavorerai principalmente a stretto contatto con loro.

Esempio di risposta n.1:

Dedico tempo a conoscere le esigenze e le preoccupazioni di un cliente e raccomando uno dei nostri prodotti solo quando ha senso.

Ho scoperto che questo mi ha aiutato a guadagnare fiducia e a trovare un terreno comune con i miei clienti, il che li fa rimanere in azienda più a lungo portando a maggiori entrate.

Nel mio ruolo attuale, sono tra i primi 5 rappresentanti di vendita su 100 dipendenti in termini di fatturato medio mensile, e credo che il mio approccio onesto e diretto sia una parte importante del modo in cui riesco a concludere l’affare e a fidelizzare i clienti a lungo termine per raggiungere queste metriche.

Esempio di risposta n.2:

Costruisco rapporti di fiducia e relazioni con i clienti essendo sincero e responsabile. Sono inoltre orgoglioso di essere paziente e di avere una grande capacità di ascolto.

Nel mio ultimo ruolo di assistenza clienti, per esempio, un cliente arrabbiato si è presentato chiedendo un rimborso perché il prodotto che gli avevamo venduto aveva smesso di funzionare dopo un paio di settimane.

Mi sono scusato, ho mantenuto la calma e ho chiesto se poteva descrivere l’accaduto.

Dopo una rapida conversazione, sembrava che avesse semplicemente ricevuto un’unità difettosa.

Sono stato in grado di risolvere rapidamente il problema e di fornirgli una nuova unità da portare a casa il giorno stesso, e ho inviato un tecnico per configurare l’unità in modo che non dovesse passare altro tempo a occuparsi di questo problema.

Un paio di mesi dopo, lo stesso cliente è tornato a fare acquisti presso di noi e ha detto che la mia risposta al problema iniziale è stata una delle ragioni principali per cui è tornato.

***

I datori di lavoro possono anche porre una domanda comportamentale, come ad esempio: “Descrivi una situazione in cui hai dovuto costruire un rapporto con qualcuno sul lavoro”.

Oppure: “Descrivi un momento in cui hai dovuto costruire un rapporto con uno dei tuoi clienti”.

Ecco come rispondere alle domande di colloquio comportamentali sulle occasioni in cui hai costruito relazioni in passato.

Esempio di risposta n.3 (per le domande comportamentali):

Nel mio ultimo ruolo di responsabile di progetto, mi è stato affidato un progetto all’ultimo minuto quando un altro leader di progetto si è dimesso.

Questo ha messo alla prova sia le mie capacità di gestione del tempo che la mia abilità di costruire rapidamente relazioni e guadagnarmi la fiducia di questo nuovo team di progetto.

Per cominciare, invece di dire a ciascun membro del team come volevo che fosse svolto il lavoro, ho iniziato convocando una riunione e ponendo alcune domande:

Cosa è già stato completato nel progetto e cosa è rimasto in sospeso? Come erano abituati a lavorare in termini di ruoli e deleghe? Con quale frequenza si è riunito il team di progetto e come sono stati gestiti i traguardi intermedi, la comunicazione con il cliente, ecc.

Chiedendo ai miei nuovi colleghi di descrivere il loro processo attuale, sono stato in grado di intervenire e di essere un leader efficace senza interrompere il loro lavoro.

Naturalmente, parte del mio lavoro di responsabile consiste nel dettare le modalità di svolgimento del lavoro e nell’intervenire per apportare modifiche quando necessario, cosa che ho fatto anch’io.

Tuttavia, credo che il punto di partenza fondamentale per entrare in contatto con ogni persona del team e capire come si approcciasse a ogni compito sia stato chiedere e ascoltare, non ordinare.

Quando rispondi alle domande di colloquio comportamentali, prendi in considerazione l’utilizzo del metodo STAR per organizzare la risposta:

  • Situazione (Situation)
  • Compito (Task)
  • Azione (Action)
  • Risultato (Result)

Per prima cosa, fai un quadro chiaro della situazione in cui ti trovavi.

Poi qual era il compito da svolgere?

Poi parla dell’Azione che hai scelto e perché.

Infine, qual è stato il risultato (ed eventualmente la lezione appresa)?

Questo ti aiuterà a creare una risposta concisa e chiara e a trasmettere il messaggio senza perdere la concentrazione.

Esempi di costruzione di buone relazioni sul posto di lavoro:

Puoi utilizzare le idee/esempi seguenti per preparare la risposta quando un datore di lavoro ti chiederà: “Come costruisci relazioni di lavoro efficaci?” o qualsiasi altra domanda di colloquio comportamentale come: “Raccontami di una volta che hai dovuto costruire una relazione sul lavoro”.

  • Trovare un terreno comune con un’altra persona
  • Trovare il modo di aiutare i nuovi colleghi del team per conquistarsi la loro fiducia
  • Conoscere una persona a livello informale e scoprire i suoi interessi personali
  • Essere aperti al feedback
  • Ascoltare quando gli altri parlano
  • Fare ottime domande per conoscere un’azienda, un collega o un cliente
  • Rilevare i clienti/portafogli di un ex dipendente in un nuovo lavoro e dover riguadagnare la fiducia di quelle persone
  • Sostituire colleghi che si sono dimessi, che sono stati malati o che sono mancati al lavoro per qualsiasi altro motivo, e dover costruire rapidamente un rapporto di fiducia con la propria lista di contatti
  • Trattare gli altri membri del team con rispetto, anche se non si è d’accordo su alcuni punti
  • Essere in grado di accettare il feedback di un collega e utilizzarlo come esperienza di apprendimento
  • Trovare compromessi per ottenere un risultato positivo anche in caso di disaccordo
  • Sviluppare capacità di leadership e costruire relazioni con chi lavora nel team (se sei un manager)

Ultimo passaggio: esercitarsi prima del colloquio

Come ultimo passaggio, crea e fai pratica con la tua risposta di colloquio.

Fai una simulazione del colloquio con un amico o un collega, oppure registra le tue risposte con l’app di registrazione vocale dello smartphone. Poi riascolta la registrazione per sentire come suoni.

Questo ti aiuterà a mantenere la compostezza e a sembrare più sicuro durante il colloquio.

Per concludere

Nel corso di un colloquio, potrebbe esserti chiesto di descrivere un momento in cui hai dovuto costruire una relazione o, in generale, come tu abbia raggiunto questo obiettivo.

I manager chiedono questo argomento durante il colloquio perché si tratta di un’abilità vitale per molti ruoli all’interno dell’azienda.

Se hai letto i suggerimenti e gli esempi di risposta qui sopra, sei pronto a descrivere il tuo approccio alla creazione di legami e fiducia sul posto di lavoro che ti aiuterà a ottenere il tuo prossimo impiego.

 


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.