Devi accettare subito un’offerta di lavoro?

By Biron Clark

Published:

Stipendio e offerte di lavoro

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Una delle domande più frequenti che ricevo da chi cerca lavoro è: “Devo accettare un’offerta di lavoro sul momento?”.

Anche se accettare subito un’offerta può essere allettante, soprattutto quando si è eccitati/sollevati per aver finalmente una nuova opportunità di impiego, dovresti sempre aspettare un giorno o due per accettare l’offerta, invece di accettare sul momento.

Tra poco ti spiegherò perché non dovresti mai accettare subito un’offerta di lavoro e perché un datore potrebbe addirittura pensare male di te.

I vantaggi del prendersi un paio di giorni prima di decidere di accettare una posizione sono molteplici e li illustrerò di seguito.

Perché non dovresti accettare un’offerta di lavoro al volo

Non dovresti accettare immediatamente un’offerta di lavoro perché in questo modo non hai il tempo di esaminare l’offerta e decidere se hai domande, dubbi o richieste da fare.

Se dici subito “sì” a un’offerta di lavoro al telefono o durante un colloquio, NON farai una bella figura se poi tornerai a fare domande o richieste.

Hai già accettato ed è troppo tardi per negoziare.

Ecco perché dovresti aspettare ad accettare un’offerta di lavoro e non accettare sui due piedi, anche se sei sicuro di volere un determinato posto.

Sebbene tu sia sicuro di voler accettare il lavoro, non puoi essere certo di non avere una o due domande su compenso, benefit, data di inizio o altri fattori.

Il datore di lavoro interpreterà la cosa più positivamente se ti prenderai il tempo di esaminare l’offerta e di negoziare o fare richieste prima di accettare.

Inoltre, i datori di lavoro ti rispetteranno di più se non accetti immediatamente, per cui inizierai il lavoro in condizioni migliori (per maggiori informazioni su questo punto, vedi il prossimo paragrafo).

Ecco i principali vantaggi del non accettare subito un’offerta di lavoro…

1. I datori di lavoro ti apprezzeranno di più se aspetterai e rivedrai l’offerta

Le persone più richieste che hanno ricevuto più offerte di lavoro, o che hanno avuto successo in più ricerche di lavoro, chiedono sempre di poter esaminare un’offerta di impiego prima di accettarla.

Che tu ci creda o no, accettando un lavoro al volo stai segnalando al datore che sei inesperto, disperato o entrambe le cose.

E non perderai mai un’offerta di lavoro se ti prendi del tempo per riflettere, a patto che tu confermi una tempistica con il datore di lavoro e trovi un accordo (ti mostrerò come fare in questo articolo).

Quindi, se vuoi iniziare il tuo nuovo lavoro con il rispetto del datore e con il manager che pensa di aver fatto la scelta giusta assumendoti, non devi accettare l’offerta su due piedi.

Ci sono anche altri vantaggi nel non accettare subito un’offerta di lavoro, quindi continuiamo…

2. Puoi assicurarti di non avere domande prima di accettare

Se accetti un’offerta di lavoro e poi torni con delle domande da porre al datore, farai una brutta figura.

Sembrerai più professionale se riceverai l’offerta di lavoro per iscritto, esaminerai attentamente le informazioni e ti assicurerai di non dover fare domande prima di accettare.

Se ricevi l’offerta di lavoro per iscritto e ti prendi un giorno di tempo prima di accettare, potresti renderti conto di avere una domanda su un argomento come:

  • La data di inizio
  • Retribuzione e benefit
  • Responsabilità del lavoro
  • Titolo del lavoro

Se invece ti affretti ad accettare l’offerta, non è così facile tornare indietro e fare queste domande, e non è una bella cosa.

3. Avrai il tempo di decidere se vuoi negoziare o meno

Dopo aver chiesto al datore di lavoro un po’ di tempo per esaminare l’offerta, potrai anche decidere se accettare l’offerta così com’è o negoziare.

Puoi negoziare lo stipendio base e i bonus, le azioni, un piano di assicurazione sanitaria migliore, il tuo titolo di lavoro e molto altro ancora.

Ma se accetti subito un’offerta di lavoro, perderai l’opportunità e il potere di negoziare.

Immagina di accettare un’offerta di lavoro e poi scoprire che tutti gli altri guadagnano 10.000 dollari in più per lo stesso impiego.

Questo è ciò che può accadere se non esamini l’offerta. Fai ricerche sulla retribuzione per un giorno o due e poi decidi se negoziare o accettare subito il lavoro.

4. Se necessario, puoi concludere il colloquio con altri datori di lavoro

Un altro vantaggio è quello di chiedere al datore di lavoro qualche giorno per esaminare la lettera di offerta: puoi concludere il processo di colloquio con un’altra azienda, se necessario.

Il tuo obiettivo non dovrebbe essere quello di accettare il primo lavoro che ti viene offerto. Dovrebbe essere invece quello di accettare l’offerta e la posizione migliore per la tua carriera.

Quindi, chiedendo un paio di giorni o fino a una settimana per valutare le offerte di lavoro, aumenterai le possibilità di ricevere più offerte da considerare.

In questo modo avrai una maggiore sicurezza e un margine più ampio per negoziare con ogni azienda e una maggiore possibilità di ottenere la massima retribuzione possibile per l’offerta.

Questo è un altro dei vantaggi di aspettare ad accettare un’offerta di lavoro e di resistere all’impulso di dire subito sì.

5. Puoi assicurarti che questa sia la scelta professionale giusta per il tuo futuro e per la tua famiglia

Entrare in una nuova azienda non è una cosa da poco. Anche se sei sicuro al 99% di volere il lavoro, ti conviene leggere attentamente la lettera d’offerta, capire i vantaggi, esaminare lo stipendio e altro ancora prima di accettare.

Puoi cambiare azienda un numero limitato di volte nell’arco di pochi anni prima che i datori di lavoro inizino a chiederti perché ti sei trasferito così spesso.

Quindi, per ogni cambiamento, devi prenderti del tempo per riflettere (e parlare con la tua famiglia, se necessario) su tutti i dettagli coinvolti.

Una volta data la tua risposta, avrai problemi (e farai una brutta figura) nel cercare di negoziare successivamente, e farai una brutta figura sul curriculum se cambierai di nuovo lavoro pochi mesi dopo.

Quindi vale sempre la pena di esaminare attentamente la lettera di offerta, per iscritto, prima di buttarsi in un nuovo impiego.

Un responsabile delle assunzioni non si arrabbierà se hai qualche domanda. I bravi manager si rendono conto che potresti prendere diverse direzioni nella tua carriera e che accettare un’offerta di lavoro è una decisione importante.

Saranno felici di rispondere e di assicurarsi che tu sia a tuo agio prima di entrare a far parte del loro team.

Vogliono assumere una persona che rimanga con l’azienda per anni, nel caso ideale, e se questo significa rispondere a qualche domanda per assicurarsi che i dettagli siano chiari, sono felici di condurre questa parte del processo.

Per questi motivi, non devi mai avere paura di ricevere una lettera di offerta di lavoro per iscritto e prenderti un paio di giorni per rispondere.

Nella prossima sezione, condividerò un esempio di come chiedere del tempo per considerare un’offerta di lavoro, sia alla fine del colloquio che ogni volta che ti viene offerta una posizione.

Perderai l’offerta di lavoro se chiedi tempo per riflettere?

Nessun datore di lavoro rispettabile ritirerà un’offerta solo perché hai chiesto del tempo per esaminare il materiale. Vogliono che tu legga attentamente l’offerta e che ti assicuri di non avere domande prima di accettare.

Molti responsabili delle assunzioni ti inviteranno a dare un’occhiata ai dettagli e a ricontattarli dopo un giorno o due.

Anche se il responsabile delle assunzioni non lo dice esplicitamente, si aspetta che tu prenda del tempo per esaminare tutto e rimarrà sorpreso se accetterai all’istante senza ulteriori considerazioni.

La maggior parte dei professionisti esperti non accetta immediatamente un’offerta di lavoro.

Non dovrai mai accettare un’offerta di lavoro su due piedi e non perderai offerte di lavoro chiedendo tempo per rivedere lo stipendio, i benefit e altro ancora.

Se il datore di lavoro è preoccupato per la tempistica che hai richiesto, te lo dirà e tu potrai modificarla di conseguenza.

Come chiedere al datore di lavoro un po’ di tempo per valutare un’offerta

Ora conosci i vantaggi di aspettare ad accettare un’offerta di lavoro e i motivi per cui non dovresti accettare subito un’offerta.

Ma qual è il modo giusto per chiedere all’azienda del tempo per esaminare l’offerta di lavoro e i dettagli?

Ecco uno schema di esempio che puoi utilizzare:

La ringrazio per l’offerta. Sono entusiasta della posizione. Mi piace sempre discutere le decisioni importanti con la mia famiglia e vorrei avere la possibilità di esaminare l’offerta per assicurarmi di non avere domande. Sarebbe possibile che io riveda i dettagli a casa e le risponda entro il giorno <data>?

Questo è un modo professionale, educato e privo di rischi per chiedere all’azienda se puoi aspettare qualche giorno prima di accettare o rispondere.

Il team di assunzione dirà quasi sempre “sì”, a patto che tu chieda meno di una settimana. E se non possono soddisfare la tua richiesta, lo scoprirai subito e potrai discuterne con loro.

Se chiedi più di una settimana per rivedere l’offerta, potresti essere tenuto a fornire una motivazione più specifica. Quindi ti consiglio di chiedere meno di sette giorni di tempo.

Fattori da considerare prima di accettare un’offerta di lavoro

  1. Vuoi negoziare lo stipendio iniziale?
  2. Vuoi negoziare altri vantaggi/bonus?
  3. Vuoi chiedere informazioni sulla possibilità di lavorare da remoto?
  4. Sei d’accordo con la data di inizio?
  5. Ti senti a tuo agio con il titolo della posizione?
  6. Hai domande sull’assicurazione sanitaria o su altri benefit?
  7. Hai altre potenziali offerte di lavoro che potresti ricevere e prendere in considerazione?
  8. Questa posizione è la direzione giusta da prendere nella tua carriera rispetto alle alternative?
  9. Imparerai competenze preziose in questo nuovo lavoro e la posizione ti porterà a buone opportunità e a stipendi più alti in futuro?
  10. Ti senti a tuo agio a lavorare con questo responsabile delle assunzioni?
  11. Ti senti a tuo agio con la cultura e l’ambiente di lavoro?

Avere domande o dubbi su alcune delle aree sopra elencate non significa che devi rifiutare l’offerta del datore di lavoro. Significa solo che dovrai fare alcune domande chiarificatrici prima di accettare.

Ma se ti affretti a dire di sì subito dopo aver appreso la notizia al telefono o di persona, senza andare a casa a riflettere, allora rinunci all’opportunità di porre qualsiasi domanda.

Inoltre, rinunci all’opportunità di ricercare e poi negoziare lo stipendio con questo datore di lavoro, cosa che potrebbe costarti caro in termini di soldi non guadagnati.

Ecco una guida alla strategia di negoziazione per aiutarti a parlare di stipendio con un datore di lavoro.

Le aziende si aspettano che negozi lo stipendio e i benefit

Nessuna azienda ti biasimerà se negozi lo stipendio o i benefit prima di accettare l’offerta di lavoro, e di certo l’azienda non ti rifiuterà l’offerta.

Se prima di negoziare esprimi apprezzamento ed entusiasmo per l’offerta di lavoro, i datori non prenderanno le tue domande o richieste come un segnale negativo.

La risposta peggiore che sentirai è: “Mi dispiace, ma non abbiamo il budget necessario” oppure “Purtroppo non possiamo farlo”.

Ma se non chiedi, non saprai cosa sarebbe stato accettabile!

Assicurati che la tua richiesta sia ragionevole. Prima di negoziare le specifiche di un lavoro, mettiti nei panni del responsabile delle assunzioni. Immagina che qualcuno si rivolga a te con questa richiesta e pensa se ti sembra ragionevole o strana/preoccupante.

Ad esempio, può essere strano se ricevi un’offerta di lavoro e poi chiedi se puoi iniziare tra due mesi. Quando un’azienda fa un’offerta di lavoro, in genere vuole che la persona inizi il prima possibile.

Le aziende pubblicano offerte di lavoro perché hanno bisogno di aiuto in quel settore.

Ma non sarebbe male chiedere:

Per quanto riguarda la data di inizio, c’è una certa flessibilità? Ho una vacanza programmata per <data> e speravo anche di prendermi una settimana in più per riposare e prepararmi al ruolo.

Anche in questo caso, la risposta peggiore che potrai sentire è: “Mi dispiace, non possiamo farlo perché ___”.

Per fare un altro esempio, può sembrare strano chiedere un compenso aggiuntivo di 20.000 dollari senza fornire alcuna motivazione. Dovresti supportare questa richiesta con dati e ragioni logiche.

Quindi, nel caso ideale, dovresti dire che hai fatto delle ricerche sugli stipendi e hai scoperto le medie della tua città, poi chiedere gentilmente se c’è spazio nel loro budget per offrire un po’ di più in termini di paga base o di bonus.

Allora, forse, potreste incontrarvi a metà strada per trovare una cifra accettabile. Negoziazione di base.

Ecco alcuni esempi e consigli di conversazione per la negoziazione dello stipendio.

Conclusione: dovresti accettare un’offerta di lavoro sul posto?

Se hai letto tutto quanto sopra, sai perché non dovresti mai accettare un’offerta di lavoro su due piedi. Ringrazia invece il datore di lavoro per l’offerta, vai a casa a rivedere lo stipendio e gli altri dettagli e informa il datore di lavoro della tua decisione circa due o tre giorni dopo.

Se lo farai, farai un’impressione migliore sul datore di lavoro e sarai sicuro di muoverti nella giusta direzione della tua carriera.

Potrai anche essere sicuro di aver compreso il pacchetto di offerte in termini di compenso e altri fattori, in modo da non dover affrontare la scomoda situazione di fare domande dopo aver accettato.

Chiedendo gentilmente e con tono positivo del tempo per esaminare l’offerta, l’azienda saprà che sei entusiasta e che apprezzi l’offerta, e capirà che vuoi semplicemente esaminare a fondo lo stipendio e gli altri dettagli della posizione.

Leggi anche:

Come rispondere a “Quali sono le sue aspettative salariali?”

 


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.