Come adattare il curriculum a una descrizione specifica del lavoro

By Biron Clark

Published:

Curriculum/CV

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Se hai letto un qualsiasi tipo di consiglio sul curriculum online, è molto probabile che tu abbia visto molte raccomandazioni sulla necessità di personalizzare il curriculum per ogni lavoro.

Probabilmente ti starai chiedendo: “È davvero necessario?”.

Potresti essere tentato di saltare questa fase, perché sì, ci vuole tempo.

Ma farà davvero una grande differenza nel numero di aziende che ti richiameranno e ti inviteranno a fare un colloquio.

Sto parlando di un aumento esponenziale degli inviti, non di un leggero aumento. Ho provato entrambi i modi, credimi.

E personalizzare il curriculum non è così difficile come sembra. Ti guiderò passo dopo passo. Ma prima, leggi questa sezione perché è importante…

Il problema di non adattare il curriculum:

La maggior parte delle persone in cerca di lavoro crea un curriculum con l’obiettivo di apparire il più impressionante possibile. Ma non è questo che cerca un responsabile delle assunzioni, soprattutto all’inizio.

Non sta valutando quanto sei impressionante, o quanto sei intelligente, o cose del genere.

Prende il tuo curriculum, lo affianca alla descrizione del lavoro e decide se hai le competenze e l’esperienza necessarie per svolgere questo lavoro specifico.

Vogliono vedere la prova che sei in grado di arrivare e di ottenere buoni risultati fin dal primo giorno.

Se crei un curriculum generico con l’obiettivo di mostrare tutte le tue esperienze più significative, non sei in linea con le esigenze dell’azienda.

C’è una disconnessione e questo causa una mancanza di riscontri.

Tutto questo accade perché il tuo curriculum è incentrato su di TE.

Quando un curriculum viene adattato a un lavoro specifico, diventa incentrato sull’azienda. Ed è così che si ottiene il colloquio!

Come adattare il curriculum a un lavoro:

1. Identifica ciò che è più importante per l’azienda

Il segreto per rendere il tuo curriculum interessante per un’azienda è adattarlo alla descrizione del lavoro. Puoi usare la descrizione del lavoro per capire quali sono le loro esigenze e priorità e poi fare in modo che il tuo curriculum rispecchi queste esigenze.

Cose da cercare:

  • Quali responsabilità sono menzionate per prime? Cosa viene menzionato più in basso e potrebbe essere meno importante?
  • Quali requisiti o qualifiche specifiche elencano?
  • Ci sono temi che si ripetono? (come la leadership, il multitasking, l’organizzazione, ecc.)

2. Abbina il contenuto del curriculum alla descrizione del lavoro

Ora che hai capito un po’ cosa vuole l’azienda, guarda il tuo curriculum.

Devi adattare il curriculum alla descrizione del lavoro, iniziando a far coincidere le cose più importanti della descrizione del lavoro con le aree più visibili del curriculum.

Fai in modo che i primi punti elenco di ogni lavoro precedente del tuo curriculum siano il più pertinenti possibile. La storia lavorativa del tuo curriculum è uno dei primi posti in cui guardano i selezionatori e i responsabili delle assunzioni, quindi è una delle aree più importanti da personalizzare!

Se sei alla ricerca del tuo primo lavoro, puoi invece personalizzare la tua formazione e altre esperienze correlate. Stesso concetto.

Se la descrizione del lavoro enfatizza la leadership, non parlare prima di tutti i tuoi risultati individuali. Invece, inserisci un punto elenco che menzioni qualsiasi attività di leadership che hai svolto… prendere l’iniziativa su progetti, fare formazione, supervisionare gli altri. Non importa quanto sia breve, trova un modo per dimostrare la tua leadership!

Poi puoi elencare i tuoi risultati individuali.

Forse la parte individuale era il 90% del tuo ultimo ruolo, mentre la leadership era solo il 10%. Non importa, menziona prima la leadership, proprio come la descrizione del lavoro.

Se hai più posizioni nel tuo curriculum, adattale tutte.

Se nel tuo curriculum c’è una sezione dedicata all’obiettivo o al riepilogo, personalizza anche quella! Guarda come l’azienda descrive il ruolo generale e fai corrispondere il tuo riepilogo a quella descrizione.

3. Riordina, aggiungi, rimuovi

Puoi ottenere ciò che ho descritto sopra con alcuni metodi diversi.

Per prima cosa, puoi riordinare i punti elenco e le informazioni che già possiedi. Metti le esperienze più rilevanti all’inizio di ogni sezione e sposta le altre meno rilevanti più in basso.

Menziono questa cosa per prima perché è la più semplice. Stai solo tagliando e incollando pezzi diversi, senza bisogno di scrivere.

Poi puoi scrivere nuovi punti elenco. Potresti vedere qualcosa nella descrizione del lavoro e renderti conto che non è affatto menzionato nel tuo curriculum, ma è una cosa in cui hai un po’ di esperienza. Quindi aggiungila!

Infine, puoi rimuovere o eliminare le informazioni se i nuovi punti elenco che hai aggiunto le hanno rese superflue o se non sono affatto rilevanti.

Ecco un buon modo per sapere se rimuovere qualcosa: chiediti se un’azienda sarà confusa da una qualsiasi delle informazioni che hai fornito.

Se pensi che il responsabile delle assunzioni si chiederà “perché hanno pensato che avesse senso includere queste informazioni?”, allora forse è il caso di rimuoverle.

Oppure, se hai bisogno di risparmiare spazio o di fare spazio, puoi eliminare alcuni dei tuoi vecchi punti elenco per fare spazio alle nuove informazioni personalizzate che stai aggiungendo.

Infine, puoi riordinare anche intere sezioni del tuo curriculum.

Esempio: sposta la sezione “Istruzione” sopra o sotto la sezione “Occupazione”. Nella maggior parte dei casi, è preferibile che sia al di sotto. Come regola generale, la prima cosa che un responsabile delle assunzioni vuole vedere è la tua esperienza più recente.

Quindi meno deve scavare per trovarla, meglio è!

Ma so che ci sono posti di lavoro in cui un responsabile delle assunzioni non può nemmeno prendere in considerazione l’idea di fare un colloquio senza vedere che hai l’istruzione e la formazione specifica richiesta. Infermieri, piloti, ecc.

In questo caso, quindi, si può pensare di mettere la propria istruzione in primo piano. Usa il tuo giudizio migliore in base alla descrizione del lavoro. Hanno menzionato queste qualifiche fin dall’inizio? O si è trattato di un ripensamento inserito sul fondo?

4. Fornisci prove convincenti

Non tutti i punti elenco sono uguali.

Supponiamo che tu abbia letto che il multi-tasking è una grande sfida nel lavoro per cui ti stai candidando, quindi decidi di adattare il tuo curriculum a questo aspetto.

Credi che scrivere “eccellente multi-tasker” nel riepilogo della tua carriera sia abbastanza impressionante o convincente?

Credi che un unico punto elenco con la dicitura “mi è stato spesso richiesto di svolgere più attività”, in corrispondenza del tuo lavoro più recente, possa impressionare il responsabile delle assunzioni?

Niente affatto!

Devi fornire informazioni specifiche: fatti, cifre, esempi, storie. Qualcosa che dimostri al team di reclutamento che sei in grado di entrare e di essere subito efficiente in questo lavoro.

Ecco cosa si potrebbe inserire come punto elenco nell’esempio precedente:

“Ho gestito 4-5 progetti simultanei, compresi tutte le tempistiche, gli obiettivi e i risultati. Spesso dovevo apportare modifiche alla programmazione quando venivano avviati nuovi progetti.”

È convincente!

Altre idee di fatti e cifre da includere:

  • Percentuali (aumento percentuale delle vendite, crescita percentuale a cui hai contribuito, ecc.)
  • Importi in valuta (gestione di conti clienti per un valore di ___$, progetti per un valore di ___$, budget pubblicitario per ___$, budget per il team, ecc.)
  • Numero di persone (formazione di 4 nuovi dipendenti, interazione quotidiana con 10 fornitori, ecc.)
  • Geografia (ho gestito lavori per diversi clienti in 4 continenti)

Ho scritto un articolo completo su come aggiungere numeri per migliorare il tuo curriculum, puoi vederlo qui.

5. Rivedi il tutto

Una volta che sei sicuro di aver coperto tutto il possibile nel tuo curriculum in termini di requisiti richiesti dalla descrizione del lavoro, fai quello che farebbe il responsabile delle assunzioni…

Affianca il tuo curriculum alla descrizione del lavoro e dagli un’occhiata. Tutto suona adatto e ha senso? L’azienda sarà in grado di capire chiaramente perché hai scelto di candidarti a questa posizione e perché sei interessato?

Oppure si chiederà: “Chissà perché questa persona ha pensato di candidarsi qui?”.

Questo è ciò che si vuole evitare!

Adattare il curriculum a un lavoro ti aiuterà anche nel colloquio di lavoro

Se segui i passi sopra descritti, sarai molto più preparato degli altri candidati al colloquio.

Avrai una migliore comprensione del lavoro e delle esigenze del datore, così potrai assicurarti che le tue risposte al colloquio siano mirate.

Ad esempio, quando ti chiederanno “parlami di te”, invece di citare fatti o esperienze lavorative a caso, potrai concentrarti su ciò che è più rilevante per il suo lavoro. Puoi parlare delle esperienze e dei risultati che meglio dimostrano che sarai in grado di avere successo nel loro lavoro!

Questo ti farà ottenere molte più offerte di lavoro!

Quindi, dedicare del tempo a imparare come adattare il curriculum a un lavoro non solo ti farà ottenere più colloqui, ma ti aiuterà anche a trasformare quei colloqui in offerte di lavoro.

Cosa fare dopo

Ecco un ottimo modo per iniziare: trova la descrizione di una posizione per la quale vorresti candidarti. Cerca di trovare qualcosa che sia tipico e “a metà strada” per il tipo di posizione che desideri. Questo è importante perché creeremo una “copia master” del tuo curriculum.

Segui i passi precedenti e adatta il curriculum alla descrizione del lavoro che hai appena trovato, quindi salva il file. Questa è la tua copia master per questa ricerca di lavoro.

Quando ti candidi per altri lavori, usa quel file come punto di partenza.

Potresti scoprire di dover fare solo uno o due piccoli aggiustamenti da un lavoro all’altro!

A volte è necessario un lavoro maggiore, ma in ogni caso ne vale la pena.

Un’ultima nota: se ti stai candidando per diversi tipi di posizioni, crea una copia principale per ognuna di esse. Mi sono trovato in questa situazione qualche anno fa, quando stavo cercando di continuare a lavorare come reclutatore o di passare alle vendite aziendali. Non ricevevo assolutamente risposte dal mio curriculum generale, perché era un po’ personalizzato per entrambi i settori.

Lo ammetto: sono stato pigro. Ho cercato di creare un curriculum generale che si rivolgesse a tutti i datori di lavoro in due aree di lavoro completamente diverse! Ho pensato che se avessi fatto metà e metà, avrei avuto quanto bastava per accontentare tutti.

Idea orribile, non ha funzionato. Non ho accontentato nessuno.

Se cerchi di rendere il tuo curriculum abbastanza buono per ogni lavoro, la realtà è che non sarà abbastanza buono per nessun lavoro! È necessario personalizzarlo.

Non ho ottenuto alcun risultato in quella ricerca di lavoro finché non ho creato due curriculum separati. E poi, dopo aver adattato ulteriormente il mio curriculum con il metodo descritto sopra, le cose sono davvero decollate… Sono passato da nessuna chiamata a più di 10 la settimana successiva.


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.