10 buone scuse per uscire dal lavoro in anticipo

By Biron Clark

Published:

Suggerimenti vari

Biron Clark

Biron Clark

Writer & Career Coach

Sei al lavoro e vuoi andare a casa prima. Che cosa fai? Tra poco condividerò 10 buone scuse per uscire dal lavoro con poco preavviso.

Puoi usare queste scuse per partecipare a un colloquio di lavoro o semplicemente per prenderti una pausa se sei esausto.

Buone scuse per uscire dal lavoro in anticipo

Tra i motivi validi e accettabili per uscire dal lavoro in anticipo ci sono i seguenti:

  • Sensazione di vertigini
  • Nausea o malessere
  • Emicrania
  • Una visita medica
  • Emergenza dentale
  • Bambino malato
  • Emergenza familiare
  • Una consegna importante o una riparazione a domicilio
  • Riparare l’auto

Tutte queste sono buone scuse per uscire dal lavoro con poco preavviso. Ma alcune possono essere migliori di altre a seconda del momento della giornata e della situazione.

A breve ti illustrerò i pro e i contro di ciascuna ragione e cosa dire se decidi di usare una di queste scuse per uscire prima dal lavoro.

1. Sensazione di vertigini

Le vertigini sono una delle migliori scuse per uscire prima dal lavoro, soprattutto con poco preavviso. È un’ottima scusa perché è piuttosto difficile per un datore di lavoro dubitare di te o dire che devi restare. Se hai le vertigini e non puoi continuare a lavorare, cosa possono dirti? È anche improbabile che ti chiedano se hai provato a prendere dei farmaci. Se invece dici di avere mal di stomaco, il tuo capo potrebbe suggerirti di prendere un farmaco durante la pausa pranzo e poi vedere come ti senti.

Quindi, se stai cercando un modo infallibile per uscire prima dal lavoro, puoi segnalare la sensazione di vertigine dicendo, ad esempio:

“Vorrei andare a casa presto. Mi gira la testa e non so perché”. Questo è diretto, convincente ed è sempre un motivo appropriato per tornare a casa dal lavoro.

Un buon datore di lavoro dovrebbe rispettare la tua salute e il tuo benessere e mandarti a casa. Meglio ancora, questa scusa ti permette di tornare il giorno dopo e dire che ti senti di nuovo bene! Per altri sintomi medici che si possono riferire, invece, come quelli qui sotto, è più probabile che un datore di lavoro chieda aggiornamenti e chieda come stai nei giorni successivi.

2. Nausea o malessere

Puoi anche dire che ti senti male all’improvviso. Puoi riferire di sentirti male in generale o di avere la nausea. Come la scusa di cui sopra, questa ti permetterà di uscire dal lavoro in anticipo e la maggior parte dei datori non richiederà un certificato medico o si aspetterà che ti presenti a una visita medica per una semplice malattia come questa. Tieni conto che il malessere in generale è una buona scusa per assentarsi dal lavoro prima della giornata lavorativa. Un buon datore di lavoro non vuole che qualcuno venga sul posto di lavoro e contagi altre persone con il raffreddore o l’influenza, e dovrebbe concederti un congedo per malattia se segnali sintomi come tosse e starnuti.

Naturalmente, alcuni datori di lavoro e capi sono tutt’altro che eccellenti. Usa il tuo miglior giudizio con questa scusa. Se il tuo capo è una persona che fa pressione sulle persone malate perché vengano comunque al lavoro, questa potrebbe non essere la scusa migliore per te.

3. Emicrania

L’emicrania è un’altra delle migliori scuse per uscire dal lavoro con poco preavviso, soprattutto se si dichiara un’estrema sensibilità alla luce e ai suoni (un sintomo comune dell’emicrania). Anche in questo caso, è difficile che i datori di lavoro ti facciano pressione per farti rimanere al lavoro se dici che non puoi guardare lo schermo del computer a causa della sensibilità alla luce e del dolore. In questo modo aumenti le possibilità di andartene prima senza dover combattere con il capo! E come per le scuse di cui sopra, è abbastanza facile tornare al lavoro il giorno dopo e dire: “Ora mi sento bene, grazie”. Non è necessario un certificato medico o una visita medica.

Inoltre, questa è una scusa che puoi utilizzare più volte nel corso dell’anno (ovviamente nei limiti della ragionevolezza). Mentre per alcuni motivi, come un’emergenza dentale, potrai lasciare il lavoro in anticipo solo una volta.

4. Visita medica

Dire che devi andare a una visita medica è un altro buon motivo per lasciare il lavoro prima. Per utilizzare questo motivo, puoi semplicemente dire:

“Devo partire qualche ora prima per andare a una visita medica. Ho aspettato di conoscere la disponibilità e il medico ha appena avuto una cancellazione. Se non vado ora, non so quando avrò un appuntamento, e questo è un appuntamento importante per me”.

Non è necessario nominare una malattia specifica e personale o altro. La maggior parte dei datori di lavoro dovrebbe accettare questa motivazione. Tuttavia, a seconda del tuo datore di lavoro, potrebbe esserti richiesto un certificato medico il giorno successivo. Questo è l’unico rischio o svantaggio. Quindi, pensa se il tuo capo potrebbe richiedere un certificato medico prima di usare questa scusa!

5. Emergenza dentale

Puoi anche approfittare di un appuntamento dentistico dell’ultimo minuto o di un’emergenza per lasciare il lavoro in anticipo. In qualsiasi momento del tuo normale orario di lavoro, puoi dire quanto segue:

“Oggi devo uscire prima dal lavoro. Da stamattina ho un dolore improvviso ai denti e ho appena ricevuto un messaggio in cui mi si dice che il mio dentista può fissarmi un appuntamento oggi”.

Una volta ho usato questa scusa mentre lavoravo come reclutatore. Nel mio caso era vero. Mi sono svegliato, ho notato che uno dei miei denti mi sembrava strano e ho chiamato il mio dentista la mattina stessa per chiedere un appuntamento. Poco prima di pranzo, il mio dentista mi ha risposto con un appuntamento e io l’ho detto subito al mio capo. Lui ha detto: “Non c’è problema. Perché non torni domani e ci vediamo allora. Spero che l’appuntamento vada bene”. Si trattava di un appuntamento alle 14:00. È un’ora ideale per uscire prima dal lavoro e non essere richiamati, a seconda di dove si trova l’appuntamento e degli orari di lavoro della tua azienda.

6. Bambino malato

Se hai dei figli, la loro malattia è un’altra ottima scusa che puoi usare una o due volte all’anno per lasciare il lavoro in anticipo. Se tuo figlio si ammala e deve essere prelevato da scuola o ha bisogno di cure immediate a casa, la maggior parte dei datori di lavoro ti permetterà di tornare a casa per occuparti di tuo figlio. Non dovrebbe essere necessario fornire molti altri dettagli!

Per la maggior parte delle aziende questa è una scusa accettabile per lasciare il lavoro con poco preavviso.

7. Emergenza in famiglia

Se vuoi dare una scusa molto generica, puoi dire che devi occuparti di un’emergenza familiare o domestica e uscire dal lavoro. Se non hai precedenti di scarsa presenza o di richieste di ferie “eccessive”, la maggior parte dei capi accetterà questa soluzione una volta all’anno senza troppe domande.

8. Consegna o riparazione importante a domicilio

In seguito, puoi dire che ti è stato comunicato che devi essere a casa per una consegna o una riparazione importante. Puoi dire che non puoi mancare e l’operatore ti ha informato che qualcuno deve essere in casa all’ora del suo arrivo. Con questa scusa, però, potresti trovarti di fronte a domande successive, quindi preparati. Per esempio, il tuo supervisore potrebbe chiederti: “Cosa stai facendo consegnare? Sembra interessante”. Tuttavia, qualsiasi capo ragionevole dovrebbe lasciarti andare a casa se dici che la tua presenza è necessaria.

9. Riparare l’auto

Se ti rechi al lavoro in auto, puoi chiedere al tuo datore di lasciarti andare via qualche ora prima per far riparare la macchina. Si tratta di un buon modo per avere il pomeriggio libero con poche domande da parte del tuo datore di lavoro, se non addirittura nessuna. Puoi dire che di recente ti sei preoccupato per la tua auto. Potresti dire al tuo capo che il meccanico ha avuto una disponibilità all’ultimo minuto e che se non vai all’appuntamento, potresti finire per perdere altro lavoro a causa dei continui problemi all’auto.

La maggior parte dei capi dovrebbe considerarlo un motivo valido per lasciarti andare via prima.

10. La verità

Queste sono tutte buone scuse per uscire dal lavoro in anticipo, ma se hai qualche altro motivo, prendi in considerazione l’idea di dire la verità. (a meno che tu non stia partecipando a colloqui di lavoro; in questo caso, NON ti consiglio di dirlo al tuo capo). Ma se hai bisogno di aiutare un familiare o di prenderti un giorno di ferie per motivi di salute mentale, ecc. Se la tua azienda ha una buona cultura e tiene ai suoi dipendenti, questi vorranno sapere cosa sta succedendo e capiranno che tutti noi abbiamo bisogno di assentarci dal lavoro ogni tanto. Non c’è bisogno di fingere una malattia improvvisa o di inventare una storia dettagliata sui tuoi familiari se hai qualche altro motivo personale per voler partire prima. E se devi affrontare una vera emergenza dell’ultimo minuto, come un’irruzione in casa, di’ al tuo diretto supervisore in una sola frase: “Ho subito un furto in casa. Devo andare a casa subito”.

In generale, fidati del tuo istinto. Se ritieni che il tuo motivo non sia accettabile o saggio da condividere, allora puoi usare una delle scuse comuni e sicure di cui sopra per assicurarti di uscire prima dal lavoro senza rischi.

Cattive scuse per uscire prima dal lavoro

Questa sezione sarà breve, ma voglio metterti in guardia da due tipi di cattive ragioni per lasciare il lavoro. Evita questi motivi. Per prima cosa, non dire al tuo capo o all’ufficio risorse umane che hai bisogno di ferie per partecipare a colloqui di lavoro in un’altra azienda. Questa non è MAI una buona idea. Aspetta di aver accettato una nuova offerta di lavoro per dire al tuo attuale datore di lavoro qualsiasi cosa sulla tua ricerca di un nuovo impiego. Inoltre, evita i motivi che avresti dovuto conoscere in anticipo. Ad esempio, se citi alcuni obblighi familiari come un matrimonio o una festa, il tuo capo si chiederà perché non hai chiesto un giorno di ferie in anticipo. Ogni volta che esci prima dal lavoro, metti il tuo capo in difficoltà. Quindi è meglio scegliere un motivo che sia davvero dell’ultimo minuto e che non può essere previsto.

Ecco perché molte delle motivazioni riportate sopra sono legate a un’assenza per malattia o a un’emergenza imprevedibile.

Per i problemi costanti, prendi in considerazione la possibilità di richiedere il tempo libero in anticipo

Anche se le scuse di cui sopra sono sicure e accettabili se vuoi ottenere un giorno parziale di ferie, dovresti richiedere le ferie in anticipo per i problemi costanti. Ad esempio, se ti senti sempre stanco al lavoro, prenditi una vacanza. Se hai problemi di salute mentale, fai lo stesso. Se hai bisogno di assentarti per un trattamento medico in corso, mettiti d’accordo con il tuo supervisore diretto. Avrai maggiori probabilità di ricevere una risposta positiva da parte del tuo capo se chiederai le ferie in anticipo in modo che possano coprire il tuo turno.

Puoi assentarti con poco preavviso per un’emergenza personale una o due volte senza danneggiare la tua posizione sul lavoro, ma non farne un’abitudine.

Conclusione: come uscire dal lavoro con poco preavviso

Se hai letto l’elenco precedente, ora conosci 10 scuse comuni e accettabili per uscire dal lavoro durante il tuo turno. Puoi usare tutte le scuse di cui sopra senza che il tuo capo o la tua azienda si accorgano di nulla. Se non lasci regolarmente il lavoro prima del tempo, il tuo datore di lavoro e il tuo team probabilmente capiranno.

E come ultimo consiglio: qualunque scusa tu scelga, sii diretto, breve e non condividere troppi dettagli quando spieghi. Non hai bisogno di passare cinque minuti nell’ufficio del tuo capo (o cinque paragrafi via e-mail) per spiegare il motivo per cui te ne vai prima. Di’ qualche frase e chiudila qui. Le migliori scuse per uscire prima dal lavoro sono brevi, concise e contengono i dettagli necessari per convincere l’azienda che devi lasciare il lavoro.


Biron Clark

Sull'autore

Leggi altri articoli di: Biron Clark


Generatore di curriculum 100% gratuito

Non è richiesta alcuna iscrizione o pagamento.